L’Unione europea mostra un grande impegno nella promozione della sostenibilità ambientale e di tutti i percorsi volti a favorire il raggiungimento in tempi rapidi degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Tuttavia manca da parte della Commissione europea “un adeguato monitoraggio e un’attività di comunicazione efficace”. E’ quanto emerge da una relazione della Corte dei Conti europea, che ha segnalato le carenze dell’informativa Ue sulla sostenibilità e sugli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu.

“In particolare, per un realizzare un’attività di reportistica significativa sulla sostenibilità, devono essere presenti alcuni prerequisiti: una strategia mirata, l’integrazione della sostenibilità nel bilancio e il coinvolgimento degli stakeholder di riferimento. La nostra relazione mostra come, a livello Ue, i prerequisiti per una significativa attività di comunicazione non siano ancora in vigore su larga scala. Al momento, infatti, la Commissione non dispone di una strategia strutturata per una comunicazione efficace sul percorso di progressivo raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile al 2030”. Apre l’ultimo numero del settimanale e7 l’intervista a Eva Lindström, membro della Corte dei Conti europea e responsabile dell’analisi. “Portare avanti una strategia Ue post-2020 di comunicazione mirata sugli obiettivi di sviluppo sostenibile rimane una sfida per il futuro”, conclude la Lindström.

Digitalizzazione e sicurezza informatica. L’aumento della frequenza di eventi meteorologici estremi, legati al cambiamento climatico, pone importanti sfide per le infrastrutture energetiche. Come le utility diventano resilienti? In occasione del Festival dell’Energia le video interviste a Carlo Capé, ad di BIP, Mario Carlo Novara, presidente di Retipiù, Emilia Blanchetti, coordinatrice del Festival, Re Rebaudengo, vicepresidente Elettricità futura e Renato Boero, Presidente Iren. Segue il reportEricsson sulla connettività del futuro al servizio dell’IoT e le applicazioni nell’energia e nei trasporti. Vediamo anche il punto di vista di Assoprovider(associazione indipendente che raccoglie 230 aziende che svolgono l’attività di internet service provider) con Marcello Cama, consigliere nazionale di associazione.

Rispetto al cambiamento climatico l’intervista al prof. Nicola Scafetta, docente di oceanografia e fisica dell’atmosfera presso l’università Federico II di Napoli, sulla complessità dei metodi di ricerca usati nel suo lavoro.

“La carta è un esempio di bio-economia circolare in quanto rinnovabile e riciclabile ma è anche espressione di una cultura che porta i nostri imprenditori a investire il 5,9% del fatturato sul territorio, incidendo sullo sviluppo ambientale e sociale del nostro Paese”. Questo il messaggio lanciato ieri a Roma dal presidente diAssocartaGirolamo Marchi, in occasione dell’assemblea annuale dell’associazione sul settimanale la video intervista completa.

Chiudono il numero il “Visto su” Canale Energia e Quotidiano Energia e le “News dalle aziende”.

Indice del n. 264 del 19 giugno 2019 di e7

3 \ cover story \ di Monica Giambersio

Politiche di sostenibilità: “Manca un’attività di comunicazione efficace”. La relazione della Corte dei conti UE

Il commento di Eva Lindström responsabile della valutazione

6 \ dossier \ di Monica Giambersio

L’Utility del futuro: tra resilienza,

digitalizzazione e sicurezza informatica

9 \ Il digital divide non è solo

questione di giganti Tlc di Antonio Junior Ruggiero

Intervista a Marcello Cama, consigliere nazionale di Assoprovider

11 \ report \

“Il 5G è la chiave per far funzionare tutto”

Il report Ericsson sulla connettività del futuro al servizio dell’IoT

e le applicazioni nell’energia e nei trasporti

13 \ ambiente \ di Antonio Junior Ruggiero

La bioeconomia circolare dell’industria cartaria

Problemi e potenzialità del settore descritte nel corso dell’assemblea annuale Assocarta

14 \ scenari \ di Domenico M. Calcioli

Il clima cambia. Quanto è rilevante l’attività umana

in questa transizione?

Intervista con il prof. Nicola Scafetta, università Federico II di Napoli

18 \ visto su Qe \

Bruxelles: “I Pniec dei 28 sono insufficienti”

19 \ visto su canale energia \

Nasce la certificazione italiana per l’Esperto in gestione dei rifiuti

20 \ news \

L’impegno di Elior Italia premiato in Francia

Il mercato del noleggio di Power generation sale del 5% in Europa

Engie e Fca insieme per la mobilità elettrica

Terna si occupa della sicurezza energetica per la Difesa

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.