Un aeroporto può essere paragonato a una piccola città e, al pari dei luoghi dove abitiamo tutti i giorni, è importante anche per questi siti raggiungere standard ambientali adeguati. Il percorso verso gli obiettivi di sostenibilità e la loro certificazione è al centro della cover story nel nuovo numero di e7 (n. 243/2019).

Fondamentale, in questo senso, è la Valutazione di impatto ambientale in cui l’ENAC riveste il ruolo di proponente, come descritto da Costantino Pandolfi della DG vigilanza tecnica dell’ente. Molte le problematiche da prendere in considerazione: emissioni, inquinamento acustico e luminoso, pulizia delle piste dai residui di gomma, sviluppo infrastrutturale, modalità di accesso all’aeroporto e salvaguardia dei volatili. A tutto ciò si può ovviare, in primis, “scegliendo un sito adatto dove realizzare gli aeroporti”, spiega Gianpaolo Pirani dell’Ordine degli Ingegneri di Milano. Tra le buone prassi, soprattutto per ridurre la costruzione di piste e quindi il consumo di suolo, “l’ottimizzazione del processo di volo”.

Di buona progettazione si parla anche in un approfondimento sul BIM (Building information modeling). Si tratta di uno strumento software che, oltre a permettere la realizzazione di edifici e reti in chiave “smart” e “green”, sta abilitando la nascita di nuove figure professionali, le cui specifiche sono esplicitate dalla norma UNI 11337-7 pubblicata a dicembre 2018.

In questo numero di e7 anche un focus sui venti anni dell’euro. Per l’occasione la Commissione europea ha pubblicato una raccomandazione sul rafforzamento del ruolo dell’euro nel settore dell’energia. Un obiettivo utile e percorribile, come sottolineato da Massimo Bello, Presidente di AIGET, visto che “spesso, quando si acquistano prodotti indicizzati in altra valuta, bisogna sostenere l’onere finanziario anche per neutralizzare il rischio di oscillazione della valuta”. Il rischio, aggiunge Carlo Di Primio, Presidente di AIEE, è legato alle “implicazioni politiche di una prospettiva” che vede l’euro avanzare nelle contrattazioni internazionali di prodotti energetici rispetto ad altre monete, soprattutto il dollaro.

Completano il settimanale, oltre alle consuete rubriche, i dati ANIE Rinnovabili sulle installazioni FER nel 2018 e le analisi su “La crisi venezuelana tra energia e infrastrutture” e “La Cina verso le rinnovabili attraverso le vie della seta”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.