Geco la fiera virtuale sulla sostenibilità presenta modalità di partecipazione e programma

130

La ripartenza dell’economia è un’occasione unica nella nostra storia, tanto per le singole aziende quanto per i governi e le organizzazioni internazionali: la pausa forzata del 2020 ci ha permesso di riflettere sulle nostre priorità in materia di crescita e sviluppo. A emergere è stato soprattutto un concetto: la sostenibilità. La sfida della prossima decade è senza dubbio quella di rendere le nostre attività più sostenibili e ridurre le emissioni di gas serra. Proprio su questo tema si concentrerà Geco, la prima grande fiera online della sostenibilità, che si svolgerà dal 28 al 30 gennaio e che vedrà la partecipazione di aziende di moltissimi settori diversi. La partecipazione è gratuita e il format scelto permette un livello di interattività che non fa rimpiangere in nulla gli eventi in presenza, anzi arricchisce l’esperienza del visitatore grazie a nuove e utilissime funzioni.

Perché è importante parlare di sostenibilità in questo momento?

“Sostenibilità” è la tipica “buzzword” del nostro tempo: tutti la utilizzano, ma pochi si fermano a pensare al suo vero significato e alla sua importanza. Lavorare sulla sostenibilità implica un percorso complesso, che dovrebbe portare ogni azienda, ogni nazione e perfino ogni individuo e ogni famiglia a cambiare progressivamente il proprio modo di vivere, produrre, realizzare progetti e pianificare le scelte economiche. In gioco c’è il futuro della nostra specie, lo stato di salute del nostro pianeta e le condizioni di vita che lasceremo in eredità alle generazioni successive. Il rallentamento forzato dell’economia e di molte attività produttive ha determinato una riflessione sulle modalità da adottare per ripartire e, come era inevitabile, è venuta alla ribalta la necessità impellente e non più rimandabile di riprogrammare il nostro modo di agire proprio in base ai criteri della sostenibilità, dell’uso di energie rinnovabili e della protezione della biodiversità.

Buyer o visitatore? Ecco come partecipare a Geco

Partecipare a Geco è semplice e gratuito e le possibilità per iscriversi sono due. Quella che ci sentiamo di consigliare ad aziende e professionisti è la partecipazione con il profilo “Buyer”, che permette un livello di interattività superiore e dà accesso a tutte le opportunità della fiera. Utilizzando questa opzione, infatti, è possibile comunicare direttamente con gli espositori, fissare appuntamenti, gestire la propria agenda e avere la precedenza rispetto ai visitatori per servizi e consulenze private. Fra gli espositori spiccano moltissime aziende interessanti dai progetti innovativi, che si distinguono per l’approccio rivoluzionario alla sostenibilità. Si va dalle energie alternative alla mobilità urbana, dalle imprese operanti nel settore del turismo alle startup hi-tech pronte a offrire le proprie innovazioni ai più vari ambiti produttivi.

Gli Smart Talk

Un altro formato particolarmente interessante all’interno della fiera Geco è quello degli “Smart talk”, brevi video della durata di tre minuti, attraverso i quali è possibile promuovere progetti legati ai temi della biodiversità e della sostenibilità. Gli Smart talk sono oggetto di un concorso aperto a tutti: i video saranno valutati da una giuria di esperti e i migliori verranno premiati nel corso dell’ultima giornata dell’evento. Anche in questo caso, la partecipazione è gratuita.

Il programma di Geco

La fiera prevede diversi eventi, webinar e panel che serviranno a catalizzare i diversi focus e argomenti che stanno a cuore a espositori e partecipanti. Fra i più interessanti si segnalano quelli sul turismo sostenibile come nuova tendenza del settore dei viaggi, quello sulle smart city del futuro e quello sui trend dell’informazione digitale sostenibile. L’intero programma può essere consultato qui.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.