Il vetro protagonista tra riuso e messaggio artistico con il Premio Arte Laguna

Per 28 mln di italiani è insostituibile: il 35% lo sceglie perché igienico e salutare, il 26% perché è ecologico. Il Premio Arte Laguna, promosso da CoReVe, ArcSOS e Università Ca' Foscari di Venezia, lo trasforma in opera d’arte con il premio ARS-Ate Riuso Sostenibilità

555

Venezia, 12 febbraio 2018 – Per 28 milioni di italiani il vetro è insostituibile o quasi, soprattutto come contenitore per vino e birra, perché è un materiale igienico e salutare (per il 35,7% del campione intervistato), ecologico e riciclabile (25,9%), sicuro (12,1%), classico (4,9%) e versatile (4,8%): è quanto emerge dall’indagine “Il valore sociale di prodotti e attività dell’industria vetraria italiana”, realizzata dal Censis per Assovetro.

Inoltre, il vetro piace ai giovani, e i ‘millennials’ sono la classe di età che ha la visione più articolata delle proprietà di questo materiale. Infatti, ben il 24,7% dei giovani associa al vetro principalmente gli aggettivi ‘ecologico’ e ‘riciclabile’ (24,7%), laddove tutte le altre classi di età pensano a ‘igienico’ e ‘salutare’.

Ed è proprio ai giovani talenti che si rivolge il messaggio artistico lanciato dal Premio Arte Laguna sul tema del riciclo nell’ambito dell’Arte, quest’anno proprio incentrato sul vetro. Il Premio Arte Laguna, giunto alla dodicesima edizione, ha per scopo la promozione e la valorizzazione dell’Arte Contemporanea. Dal 2015, ha dato vita ad una sezione speciale del concorso dedicata alla Sostenibilità e all’Arte promuovendo quindi una sensibilizzazione del gesto artistico, della creatività nel design e in generale delle arti visive e performative nei confronti delle strategie di Riuso Riduco Riciclo di alcuni materiali. La call for artist lanciata dal premio ha chiamato a raccolta artisti, designer, fotografi, video artisti e performer, il cui vincitore sarà proclamato, insieme a quelli delle altre categorie, nella serata inaugurale del Premio, il 17 marzo 2018 a Venezia presso l’Arsenale.

“Ci attendiamo grande originalità e creatività nella trattazione del tema proposto – afferma Igor Zanti, Presidente di Giuria e Curatore del Premio – La commissione auspica che il Premio non venga declinato semplicemente come “nuove estetiche” del riciclo, bensì si aspetta dai partecipanti idee nuove”.

Una apposita commissione composta dal Presidente di giuria del Premio Arte Laguna e curatore Igor Zanti, prof. Fabio Pranovi, delegato del rettore alla sostenibilità per ArcSOS – Archivi della Sostenibilità, Università Ca’ Foscari e uno o più rappresentanti di CoReVe – Consorzio nazionale del riciclo e recupero del vetro, sceglierà il vincitore, a cui spetterà il premio di 3.000 €.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.