Tecnologia italiana nei cavi eco-sostenibili per le rinnovabili in Germania

La tecnologia è del gruppo Prysmian

400
smart city Openleadr reti
Foto di ChadoNihi su Pixabay

Il gruppo Prysmian, attore globale nel settore dei sistemi in cavi ecosostenibili per l’energia e le telecomunicazioni, sta per sviluppare diversi progetti strategici di connessione in Germania.

I primi tre riguardano la connessione di infrastrutture nel Paese. Sarà un cavo terrestre ad alta tensione in corrente continua (Hvdc High voltage direct current) per la trasmissione di energia nel paese. Le tre infrastrutture sono SuedOstLink, SuedLink e A-Nord.

Il Gruppo si appresta ora ad avviare la produzione dei cavi. Prysmian si era aggiudicato le commesse assegnate da TenneT, Transnet e Amprion lo scorso anno, configurandosi come l’unico produttore di cavi coinvolto in tutti e tre i progetti. La multinazionale milanese fornirà le sue innovative tecnologie in cavo eco-sostenibili per trasportare l’energia pulita. Quest’ultima proviene dai parchi eolici situati al largo delle coste settentrionali della Germania verso le regioni altamente industrializzate del sud del paese. Allo scopo di supportare l’esecuzione dei progetti, Prysmian ha aperto tre nuovi uffici in Germania a Bayreuth, Würzburg e Wuppertal. Ha approntato una squadra di oltre 200 dipendenti per lo sviluppo e la gestione dei progetti. La squadra è guidata da A. Boffelli, Coo project BU, D. Waimann, Cco projects BU e H. Dirks, project and contract manager per i tre progetti.

Nell’esecuzione dei progetti in cavo Hvdc in Germania consideriamo centrali la sicurezza e la sostenibilità lungo l’intero ciclo di vita del prodotto e in ogni attività, dall’approvvigionamento delle materie prime alla consegna del progetto” ha dichiarato Hakan Ozmen, Evp projects BU.

Il Gruppo sta per iniziare la produzione del sistema in cavo Hvdc per il SuedOstLink. Il sistema ha superato con successo il type test per il cliente TenneT Tso gmbh. Questi sono in linea con tutti i più stringenti criteri specificati dagli standard internazionali. Nel corso dei quattro mesi del programma di prove, il cavo è stato testato per accertare la resistenza meccanica e la prestazione elettrica. Ha superato anche le prove per la resistenza all’acqua dei suoi componenti.

Prysmian fornirà un sistema in cavo interrato P-Laser Hvdc da ±525 kV che coprirà una tratta di 270 km. Partirà dal punto di connessione di Isar, vicino a Landshut in Baviera, nel sud della Germania. Questa soluzione offre una capacità di trasmissione di energia di oltre 2 GW su un unico sistema. La tecnologia in cavo P-Laser, offre il primo isolamento 100% riciclabile, ecosostenibile e altamente performante. Questo grazie all’utilizzo di Hpte (High performance thermoplastic elastomer), materiale in grado di ridurre del 30% le emissioni di COnella fase di produzione.

Cavi ecosostenibili per parchi eolici a largo del Mare del Nord

Il gruppo Prysmian si è aggiudicato anche una commessa del valore di oltre 60 milioni di euro assegnata da Ørsted, azienda che dovrà curare la progettazione, la fornitura, il collegamento e il collaudo di sistemi inter-array in cavo sottomarino dei parchi eolici in mare Gode Wind 3 e Borkum Riffgrund 3.

I parchi eolici sorgeranno nel tratto tedesco del Mare del Nord, a circa 60 km l’uno dall’altro, e verranno realizzati simultaneamente. Prysmian fornirà sistemi inter-array per un totale di oltre 150 km di cavi da 66 kV con isolamento in Xlpe. I sistemi collegheranno le turbine eoliche del Gode Wind 3 a una piattaforma della sottostazione offshore. Mentre il Borkum Riffgrund 3 sarà collegato a una stazione di conversione offshore deputata a innalzare e convertire la tensione per la trasmissione in uscita verso la terraferma tedesca.

La capacità combinata complessiva supererà i 1.100 MW. Una volta operativi, i due parchi eolici saranno in grado di fornire energia a circa 1,2 milioni di famiglie. “Siamo orgogliosi di supportare Ørsted in questi due progetti fornendo le nostre innovative soluzioni in cavo altamente performanti da 66 kV per sistemi inter-array. Questo accordo conferma la fiducia che Ørsted ripone nelle capacità e nel know-how di Prysmian, nonché nel suo ruolo di fornitore affidabile di sistemi in cavo sottomarino. Ørsted ha infatti già assegnato a Prysmian una commessa per il progetto Hornsea 2, uno dei maggiori parchi eolici offshore che sarà in grado di fornire energia verde e rinnovabile a ben oltre 1,3 milioni di famiglie” ha dichiarato Hakan Ozmen, evp projects di Prysmian Group. Il completamento di entrambi i progetti è previsto entro il 2024.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Domenico M Calcioli
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.