QVC ed EEMS Renewables verso la decarbonizzazione in Italia

190

fotovoltaico

EEMS Italia spa, attiva nel settore energetico, comunica che lo scorso 17 novembre ha perfezionato l’acquisto da parte della controllata totalitaria EEMS Renewables srl del 100% del capitale sociale della Belanus 1 srl.

Veicolo societario che detiene 8 progetti di sviluppo di impianti fotovoltaici su tetti di capannoni industriali in Italia. Con una capacità stimata nell’ordine di complessivi massimi 6,7 megawatt di picco.

Tale acquisto segna l’avvio delle attività̀ del gruppo EEMS nel comparto della transizione energetica quale IPP (Independent Power Producer) da fonti rinnovabili.

Procedendo perciò nella fase 4 del Piano strategico del Gruppo.

L’ing. Giuseppe De Giovanni, ad EEMS Italia spa, ha spiegato l’operazione di acquisizione del veicolo societario Belanus 1: “EEMS Italia è fortemente determinata nell’esecuzione dei programmi focalizzati alla transizione energetica”.

Adolfo Pérez, co-managing partner di BELANUS partners ha concluso: “EEMS rappresenta per Belanus il partner strategico ideale per crescere nello sviluppo di progetti solari fotovoltaici per le aziende del mercato italiano”.

QVC sceglie il fotovoltaico nel nostro Paese

L’attore multicanale QVC Italia, operante su piattaforme TV, web e social, è presente nel nostro Paese propria sede a Brugherio (MB). Utilizza un edificio di 15.000 mq che ospita gli studi televisivi, gli uffici operativi e il servizio clienti.

L’azienda promuove, infatti, un disegno di impresa che ha l’obiettivo di ispirare un approccio più sostenibile al retail.

Per fare ciò, ha scelto tre aree di elezione: sostenere l’empowerment e l’appartenenza, curare la responsabilità di prodotto e salvaguardare il nostro pianeta.

Quest’ultimo ambito comprende le attività di efficientamento energetico, fra cui l’impianto di cogenerazione ad alta efficienza per la produzione di energia elettrica, di calore e di acqua refrigerata.

Così da coprire le esigenze dello stabilimento italiano, installato nel 2015. L’impianto di trigenerazione permette un risparmio di emissione di circa 1.300 tonnellate di CO2 ogni anno, corrispondenti alla rimozione di 500 automobili.

Nel mese corrente di novembre è stata inoltre completata l’installazione di un grande impianto fotovoltaico sulla copertura della struttura. L’infrastruttura è dotata superficie disponibile a sfruttare i raggi del sole, che sarà in grado di alimentare a emissioni zero tutta l’illuminazione dell’edificio, compresi gli studi televisivi.

La sede italiana è la prima in cui sono stati installati i pannelli fotovoltaici; seguiranno gli edifici in Inghilterra, Germania e Giappone.

L’impianto fotovoltaico, infine, è composto da 1.378 pannelli fotovoltaici ad alta efficienza del tipo PERC, Passivated Emitter and Rear Cell.

Con una potenza complessiva di 571,8 kW, sarà in grado di produrre circa 543,8 MWh l’anno di elettricità, di cui circa 163 MWh destinata all’autoconsumo.

Evitando così l’emissione in atmosfera di 218 tonnellate di CO2 ogni anno

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.