Nuovo giacimento Eni nella concessione egiziana South west Meleiha

La scoperta tramite Agiba, che si occupa dell’esplorazione “near field”

215

nuove risorse di petrolioTramite Agiba, un’associazione paritetica con la Egyptian general petroleum corporation (Egpc) che si occupa dell’esplorazione “near field” nel deserto occidentale egiziano, Eni ha trovato nuove risorse di petrolio nella concessione di sviluppo ed esplorazione di South west Meleiha situata a 130 km a nord dell’oasi di Siwa. Questa la news della aziende italiane all’estero di questa settimana.

La perforazione è stata effettuata in una zona già ben infrastrutturata, permettendone la subitanea entrata in produzione. Grazie a questa ulteriore scoperta, le nuove risorse di petrolio raggiungeranno i 12.000 barili al giorno della concessione e avranno un incremento di ulteriori 5.000 barili.

Dal punto di vista tecnico, il pozzo, siglato Swm-a-6x, si trova nel bacino del Faghur a 4,815 metri di profondità con uno spessore netto mineralizzato a olio di 40 metri nelle arenarie paleozoiche della formazione Dessouky.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.