Le imprese tricolori arrivano nelle Americhe e in Spagna

183

Questa settimana Mexedia sbarca oltreoceano per accelerare la trasmissione di dati e comunicazioni

Plenitude di Eni, invece, promuoverà eolico e solare nella penisola Iberica e in Italia

comunità energetiche autoconsumo collettivo

Mexedia rafforza la sua presenza negli Stati Uniti ed America Latina

Mexedia continua la sua penetrazione negli Stati Uniti e Sud America attraverso l’acquisizione di Phonetime e Matchcom. L’impresa offre soluzioni innovative e strumenti per le attività di comunicazione delle imprese con i clienti.

Come previsto nel piano industriale presentato a maggio, la tech company italiana, fondata da Orlando Taddeo, ha concluso i passaggi per l’acquisizione delle statunitensi Phonetime Inc. e Matchcom Telecommunications Inc.

Le due aziende, che hanno un fatturato complessivo di circa 300 milioni di dollari, hanno un ruolo di primo piano nel settore di riferimento ed una forte presenza nel mercato statunitense e dell’America Latina. È attiva, infatti, con una rete di oltre di 450 clienti a livello globale. Tra questi: operatori di telefonia fissa, mobile ed Ott (come Amazon e Facebook). La sede è a Miami, Usa.

Inoltre, è presente in Brasile, Colombia, Cile, Spagna ed India.

A queste due acquisizioni seguirà entro dicembre quella di Intermatica, società operativa dal 1997. Si tratta di una piattaforma per la fornitura di Vas (servizi a valore aggiunto) per il mobile ed il satellitare.

Infine, è in fase di definizione l’acquisizione di un’azienda tecnologica con piattaforme proprietarie nel settore messaging ed intelligenza artificiale. Già fornitrice di alcuni tra i più importanti attori internazionali enterprise del settore.

Continua così il percorso di crescita di Mexedia spa, ad un anno dalla quotazione nel listino francese Euronext Growth Paris.

Orlando Taddeo, fondatore di Mexedia, conferma: “Quello statunitense è un mercato importante per il nostro settore. Sia in termini di espansione che di innovazione, perfettamente in linea con la mission di Mexedia.  La partnership con Phonetime e Matchcom ha radici solide nel tempo”.

L’acquisizione effettuata mediante Mexedia Inc, subsidiary americana del Gruppo, oltre ad ampliare la portata dei servizi e dei clienti per Mexedia, porterà un importante valore aggiunto dal punto di vista delle opportunità di sviluppo del business su nuove aree geografiche”. Conclude Paolo Bona, Coo di Mexedia.

Plenitude svilupperà progetti eolici e fotovoltaici in Italia e Spagna per 1,5 GW

Plenitude, impresa benefit controllata al 100% da Eni, ha avviato una nuova collaborazione con Infrastrutture spa. L’accordo prevede lo sviluppo di progetti solari ed eolici in Italia e Spagna.

All’uopo è prevista l’acquisizione del 65% di Hergo Renewables spa, azienda che detiene un portafoglio di progetti nei due paesi con una capacità complessiva di circa 1,5 GW.

Infrastrutture manterrà il restante 35%.

I lavori del primo progetto, l’impianto fotovoltaico di Montalto di Castro (VT) con una capacità di 37 MW, inizieranno già nelle prossime settimane. L’entrata in esercizio è prevista per la seconda metà del 2023.

Stefano Goberti, ad Plenitude, spiega: “Con questa partnership aggiungiamo una importante piattaforma di sviluppo al nostro portafoglio. Con l’obiettivo di accelerare la realizzazione di nuova capacità di generazione di energia rinnovabile da destinare ai nostri clienti in Italia e Spagna.”.

Pier Francesco Rimbotti, ad Infrastrutture spa, che assumerà la stessa carica in Hergo Renewables, conclude: “Le sinergie con Plenitude valorizzeranno il know-how, che abbiamo costruito nella nostra trentennale esperienza nel settore, e il portafoglio di progetti in Italia e Spagna che contiamo di ampliare ulteriormente”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.