accordo aziendeLa rubrica della settimana si concentra sulle attività del gruppo Prysmian e di Novis Renewables, partecipata di Falck Renewables.

Le aziende della settimana

Il gruppo Prysmian ottiene una commessa da primato negli Stati Uniti

Il gruppo Prysmian, attore di spessore globale nei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, ha ottenuto la commessa più elevata mai assegnata negli Stati Uniti per un sistema in cavo sottomarino. Il progetto Coastal Virginia offshore wind (Cvow), a circa 43 km al largo della costa di Virginia beach, è stato conferito da Dominion energy Virginia, parte di Dominion energy inc, al consorzio costituito da Prysmian e dal gruppo Deme, attivo nel settore dell’eolico offshore. La commessa delle opere di Balance of plant (Bop) include un pacchetto completo relativo al trasporto e all’installazione delle fondamenta e delle sottostazioni. Sono previsti anche i servizi Epci (Engineering, procurement, construction, installation) per i cavi inter-array ed export.

Il gruppo è la prima azienda di cavi nell’industria dell’eolico in mare ad aver siglato un accordo per servizi Balance of plant. La commessa ha un valore totale di circa 1,6 miliardi di euro. Di questi circa 630 milioni di euro spettano a Prysmian per la fornitura dei cavi e i lavori di installazione di sua competenza. Prysmian fornirà tre cavi export tripolari ad alta tensione in corrente alternata (Hvdc) da 220 kV con isolamento in Xlpe. Avranno armatura singola, per una lunghezza di circa 62 km ciascuno, complessivamente circa 560 km. Sono previsti, inoltre, 320 km di cavi inter-array offshore tripolari da 66 kV con isolamento in Xlpe. I cavi export saranno realizzati ad Arco Felice (NA) e a Pikkala (Finlandia), mentre i cavi inter-array saranno prodotti a Nordenham (Germania).

Il progetto Cvow supporterà il Commonwealth of Virginia a diventare carbon neutral entro il 2045. I parchi eolici, con un totale di 176 turbine, forniranno energia pulita a 660.000 abitazioni. “Apprezziamo il rinnovato e profondo impegno dell’amministrazione Biden verso lo sviluppo infrastrutturale a favore della transizione energetica”, ha sottolineato in una nota stampa Valerio Battista ad del gruppo Prysmian. La conclusione del progetto è prevista entro il 2026.

Novis Renewables firma un tax equity per l’impianto solare Westmoreland

Novis renewables llc, partecipata di Falck renewables North America, ed Eni new energy US annunciano la firma di un tax equity financing per lo sviluppo di impianti solari, eolici onshore e storage negli Stati Uniti. L’accordo tra le aziende è riferito all’impianto solare di Westmoreland County in Virginia da 29,6 MW gestito dalla collegata Novis renewables holdings llc.

L’infrastruttura è entrata in esercizio lo scorso 22 ottobre. Il tax equity financing per 44,55 milioni di dollari è stato firmato lo scorso 2 novembre. Novis renewables holdings llc ha acquistato Westmoreland nel novembre 2020 dalla statunitense Savion, società indipendente, parte di Green investment group. La produzione annuale stimata dell’impianto solare di Westmoreland è pari a circa 50 GWh, equivalenti al fabbisogno energetico di circa 4.700 famiglie statunitensi. Tramite un Power purchase agreement l’impianto fornirà elettricità a un offtaker energetico statunitense al fine di implementare gli obiettivi statali per l’utilizzo sempre maggiore di energia rinnovabile, anche tra le aziende.

Leggi anche Le aziende italiane in Europa e Medio Oriente

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Domenico M Calcioli
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.