Fastweb accende un nuovo impianto fotovoltaico nel Lazio

cipe reddito energeticoFastweb, uno dei principali operatori di telecomunicazioni in Italia e la norvegese Statkraft, il più grande produttore europeo di energia rinnovabile, hanno sottoscritto un Power Purchase Agreement (PPA). L’accordo in esclusiva prevede la fornitura di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e ha una durata di 12 anni.

Preannuncia la realizzazione di un nuovo impianto fotovoltaico nel Lazio, in provincia di Latina. Contribuirà a soddisfare parte del fabbisogno di Fastweb di energia da rinnovabili, aumentando così la disponibilità a livello nazionale di energia.

L’intesa raggiunta continua il percorso di sostenibilità ambientale che Fastweb ha iniziato già dal 2015 con l’acquisto del 100% di energia rinnovabile. Proseguito con graduali interventi di efficientamento energetico della rete e dei data center.

L’approvvigionamento di energia rinnovabile è uno degli elementi cruciali per conseguire gli ambiziosi obiettivi che ci siamo fissati per diventare Carbon Neutral entro il 2025. L’accordo con Statkraft contribuisce a rendere ancora più solida la nostra strategia green e ci aiuta ad essere più indipendenti dal punto di vista energetico”. Ha dichiarato Ernesto Bonalumi, technology officer di Fastweb.

19 Gigawattora di fotovoltaico

Il nuovo impianto fotovoltaico, con una potenza nominale di 11,25 Megawatt (MWp), produrrà ogni anno 19 Gigawattora (GWh) di energia elettrica in esclusiva per Fastweb, consentendo così di risparmiare ogni anno l’emissione di circa 8.500 tonnellate di CO2. Si tratta di una produzione equivalente alla quantità di energia necessaria a coprire il fabbisogno annuale di circa 7.000 famiglie di 3-4 persone. La nuova struttura, che sorgerà in un’area in cui era presente un impianto dismesso.

L’impianto entrerà in funzione nel corso del 2023 e soddisferà il 13% del fabbisogno di energia di Fastweb. Il nuovo impianto produrrà oltre il 20% di energia elettrica in più rispetto ad uno previsto con strutture fisse a suolo. Questo è stato possibile grazie all’impiego di tecnologie di ultima generazione in grado di orientare dinamicamente i pannelli fotovoltaici per massimizzare l’irraggiamento solare e minimizzare l’occupazione del suolo.

Con questo PPA, siamo lieti di affiancare Fastweb nel raggiungimento dei suoi obiettivi di sostenibilità, riducendo la loro impronta di carbonio all’interno del percorso virtuoso teso a contrastare il cambiamento climatico”. Conclude Gennaro Mathieu D’Annucci, head of origination Italy and France.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.