Eni unisce le attività retail e di energia rinnovabile

7254

Eni retailLa scorsa primavera il Consiglio di Amministrazione di Eni ha approvato l’avvio di un progetto strategico al fine di definire e valutare il piano industriale e finanziario di un nuovo veicolo societario che nascerà dall’unione delle attività di retail e di energia rinnovabile: Eni gas e luce e renewables.

Una scelta in linea con il piano strategico di Eni che punta a sviluppare entro il 2023 una capacità di generazione elettrica da rinnovabili pari a 4GW, salendo a 5GW nel 2024 e a 6 GW nel 2025, con obiettivi di lungo periodo a 15GW nel 2030 e 60 GW nel 2050. Tale capacità sarà offerta alla crescente base clienti, di oltre 11 milioni entro quella data (oggi sono 10 milioni). Inoltre a fine 2021 si prevede capacità rinnovabile installata e in costruzione pari a 2 GW, in forte aumento rispetto alle previsioni di circa 1 GW. Sempre a fine 2021, grazie alle recenti acquisizioni, si stima una capacità installata in crescita da 0,7 GW a 1,2 GW a fine 2021.

Le acquisizioni in Spagna, Portogallo e Francia

In questo scenario un ruolo importante lo svolgono le acquisizioni nel mercato iberico dove Eni ha preso in carico tre progetti fotovoltaici dalla capacità complessiva di 140 MW grazie all’accordo con X-Elio. Da questo progetto l’azienda prevede una crescita nel comparto pari a 1 GW nei prossimi 5 anni. Sempre nel mercato iberico Eni gas e luce ha acquisito Aldro Energía, attiva nella vendita di energia elettrica, gas e servizi a clienti residenziali, piccole e medie imprese e grandi aziende, e il 100% della società di servizi Instalaciones Martìnez Dìaz S.L.U. L’acquisizione di Aldro Energía rappresenta inoltre anche una tappa importante della crescita di Eni gas e luce in Europa. Spagna e Portogallo si aggiungono alla presenza della società in Francia con Eni Gas & Power France, in Grecia con ZeniΘ e in Slovenia con Adriaplin.

Inoltre Eni, tramite Eni gas e luce, ha recentemente acquisito la società Dhamma Energy Group (“Dhamma”), titolare di una piattaforma per lo sviluppo di impianti fotovoltaici in Francia e in Spagna. Il portafoglio impianti di Dhamma include una pipeline di progetti in vari stadi di maturità di quasi 3 GW, distribuita nei due paesi, ed anche impianti già in esercizio o in fase avanzata di costruzione in Francia per circa 120 MW.

Sempre attraverso Eni gas e luce, Eni ha siglato un accordo con Azora Capital per l’acquisizione di un portafoglio di nove progetti di energia rinnovabile in Spagna.

L’operazione prevede l’acquisizione di tre impianti eolici in esercizio e un impianto eolico in costruzione nel centro-nord del paese, per un totale di 230 MW, e cinque grandi progetti fotovoltaici in avanzato stato di sviluppo per circa 1 GW. Per tutti gli impianti attualmente in costruzione e in sviluppo, Eni ed Azora lavoreranno insieme per garantire l’entrata in produzione entro il 2024. Eni e Azora stanno lavorando a una più ampia intesa strategica per ampliare ulteriormente la piattaforma di energia rinnovabile di Eni in Spagna.

 

In collaborazione con Eni

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.