Canelli 1024x768Si è svolta il 27 luglio, in modalità online, la premiazione per l’assegnazione delle Spighe verdi 2020.  I Comuni piemontesi premiati sono stati 5, sui 46 totali. Si tratta di Monforte d’Alba (Cuneo) Pralormo (Torino), Volpedo (Alessandria), Canelli (Asti) e Santo Stefano Belbo (Cuneo).

 

Spighe verdi 2020, il bis di Canelli

Canelli, in particolare, ha riconfermato un risultato già ottenuto l’anno scorso. Già nell’edizione 2019 era riuscito ad ottenere il riconoscimento per il suo impegno in tema di sostenibilità ambientale.  

Le carte vincenti di Canelli

Tra gli ambiti in cui sono state messe in atto iniziative green nel Comune ci sono la mobilità, l’energia. Ma anche la raccolta differenziata, la qualità dell’offerta turistica, la cura dell’arredo urbano e ovviamente l’agricoltura e il corretto uso del suolo.

I promotori delle Spighe verdi

Il premio è un programma gestito da Fee Italia (Foundation for enviromental education) e Confagricoltura. Ed è pensato per guidare i comuni rurali, passo dopo passo, a scegliere strategie di gestione del territorio. Il tutto in un percorso virtuoso che giovi all’ambiente e alla qualità della vita dell’intera comunità.

“Spighe verdi, strumento efficace per valorizzare il nostro patrimonio rurale”

“Spighe verdi’ è un efficace strumento di valorizzazione del nostro patrimonio rurale, ricco di risorse naturali e culturali, anche in ottica occupazionale”, afferma in nota il direttore di Confagricoltura Asti Mariagrazia Baravalle. “Un grande plauso alla città di Canelli che è riuscita a riconfermarsi, mantenendo queste caratteristiche virtuose all’interno del proprio territorio”.

“Rafforzare l’immagine dell’agricoltura”

Le realtà delle aree italiane che sono state premiate – sottolinea Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura – sono un riconoscimento importante per il nostro Paese che contribuisce anche a rafforzare l’immagine e la visibilità dell’agricoltura”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.