Roma possibile modello di transizione ecologica

Il discorso del parlamentare PD Roberto Morassut, intervenuto al consiglio comunale straordinario per i 150 anni di Roma Capitale

223
Roma traffico colosseo
Roma, Colosseo

“Roma ha tutte le condizioni per vincere la sfida della transizione ecologica” ne è convinto Roberto Morassut, parlamentare PD, intervenuto al consiglio comunale straordinario per i 150 anni di Roma Capitale.

Ha un territorio per due terzi non impermeabilizzato. Un grande capitale naturale e una risorsa per la lotta alle emissioni di CO2. Ha un patrimonio edilizio di 720 milioni di metri cubi di cui il 60 per cento ha più di cinquant’anni. Un grande patrimonio di cui almeno il 20 per cento può essere rigenerato creando occasioni per una nuova politica di edilizia residenziale pubblica e sociale senza consumo di suolo. Produce 5.000 tonnellate al giorno di rifiuti che possono essere una risorsa e non una maledizione se si sceglie con chiarezza una politica di programmazione degli impianti”. 

Un ottimismo che non nasconde la conoscenza delle fragilità della Capitale a rischio idraulico e di frane”. Come spiega Morassut “Duecentomila romani non hanno l’accesso diretto al bene acqua e depurazione. Serve quindi un indirizzo speciale nel piano delle opere pubbliche per la difesa del suolo e le risorse idriche. Energia e trasporti presentano già oggi la possibilità di innovazioni importanti verso le rinnovabili e verso sperimentazioni tecnologiche di assoluta novità come sta avvenendo a Tor Vergata con la realizzazione del nuovo laboratorio per l’energia solare. Nuovi poteri e in chiaro programma di transizione ecologica sono la base del lavoro per Roma dei prossimi anni per tutti”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.