Roma, ecco i risultati della più grande prova italiana di auto elettriche

Il test “Dove arrivo con…” di Motor1.com ed InsideEVs, svoltosi sul Grande Raccordo Anulare, svela quali sono le auto elettriche più efficienti.

  • La terza edizione di “Dove arrivo con…”, la più ampia prova italiana di auto elettriche, ha visto la partecipazione di dieci vetture che si sono sfidate sul Grande Raccordo Anulare di Roma.
  • Il test, promosso dalle testate Motor1.com ed InsideEVs, ha l’obiettivo di valutare il grado di autonomia ed efficienza degli ultimi modelli.
auto elettriche Roma Motor1
Uno dei momenti del test drive © Motor1

Si è conclusa il 18 gennaio la terza edizione di “Dove arrivo con…”, la più ampia prova italiana di auto elettriche, in condizioni di guida reali, promossa dalle testate Motor1.com ed InsideEVs. Quest’anno, sono state selezionate dieci vetture fra le novità proposte da marchi tedeschi, francesi, coreani e cinesi.

Hanno percorso tutte quante il Grande Raccordo Anulare di Roma, un’autostrada urbana dal traffico estremamente variabile, rispettando istruzioni ben precise: guida in carovana lungo la carreggiata esterna in senso antiorario (limiti di velocità di 130 o 110 km/h), climatizzatore acceso a 22 gradi con ventilazione automatica, finestrini chiusi, programma di guida normale e una sola persona a bordo.

Ogni giro di raccordo è lungo 68,2 km. Il test di ogni singola auto finisce quando la batteria, partendo dal 100 per cento, scende al 5 per cento e il driver esce dal tracciato per trovare la colonnina di ricarica più vicina.

auto elettriche
Le vetture partecipanti © Motor1

I fattori che influenzano lo sviluppo della mobilità elettrica

“Con questa prova vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica sulle variabili che determinano l’efficienza delle auto elettriche. A causa delle carenze della rete di ricarica, oggi tutti ci preoccupiamo dell’autonomia, ma il vero sviluppo della mobilità elettrica passa per la riduzione dei consumi di energia. I risultati di questa prova ci aiutano a capire l’impatto delle scelte progettuali sull’efficienza”. Queste le parole di Alessandro Lago, direttore di Motor1.com e InsideEVs.it.

auto elettriche raccordo anulare

I risultati del test

L’auto che ha percorso più chilometri prima di fermarsi, ben 436, è stata la BMW i7, seguita dalla Mercedes EQE (423 km). Terza, con 395 km, la Polestar e poi, quasi appaiate, Skoda Enya Coupè RS (368 km), MG 4 (357 km) e Kia e-Niro (347 km). Chiudono questa graduatoria Smart #1 (328 km), Volkswagen ID.Buzz (300 km), Renault Megane E-Tech (295 km) e Aiways US (289 km).

auto elettriche

Dal punto di vista dell’efficienza, l’auto più virtuosa è stata la MG 4 che ha sorpreso positivamente con 16,42 kWh/100 km. A seguire, molto vicine tra loro, Renault Megane E-Tech e Kia e-Niro con poco più di 17,5 kWh/100 km. Quasi in parità il confronto tra Polestar 2 e Smart #1, intorno ai 18 kWh/km. La performance più “conveniente” è stata quella fornita dalla MG 4 (5,75 € per 100 km), seguita da quattro vetture, molto vicine tra loro: Renault Megane E-Tech (6,19 €), Kia e-Niro (6,22 €), Polestar 2 (6,31 €) e Smart #1 (6,49 €).

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.