dialuce
Fonte: Enea

Prende il via il mandato dell’ingegner Gilberto Dialuce a presidente dell’Enea. la nomina a seguito delle dimissioni precoci di Federico Testa, che in sette anni ha portato fuori dal commissariamento l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile.

Gli obiettivi del nuovo Presidente

L’impegno, annunciato da Dialuce in una nota, è di proseguire il lavoro dell’ex presidente per garantire “un ruolo sempre maggiore per Enea sui temi della transizione ecologica, della sostenibilità, dell’energia, della ricerca, per il trasferimento di competenze alla pubblica amministrazione, agli enti sul territorio, alle imprese, ai cittadini e un’ulteriore crescita delle eccellenze, delle competenze e dei servizi dell’Agenzia per contribuire alla ripresa del Paese dopo questo periodo così problematico”.

L’iter della nomina di Dialuce

La nomina di Dialuce, ex dg alle Infrastrutture e alla Sicurezza dei sistemi energetici e geominerari del Mise, è stata approvata dal Parlamento dopo la designazione da parte del ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani. La sua è un’esperienza lunga oltre 40 anni nel campo degli idrocarburi, della sicurezza degli approvvigionamenti, della liberalizzazione dei mercati. Con competenze ulteriori nelle nuove tecnologie, nell’efficienza energetica, nelle fonti rinnovabili, nella fusione nucleare e nella ricerca di sistema elettrico.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.