normauniutilitymanagerQuesta settimana sono state annunciate le nuove nomine ai vertici di Coordinamento Free e Fise Unicircular. E’ inoltre entrato formalmente in carica il nuovo cda dell’Enea.

Nuove nomine per l’associazione Coordinamento Free: De Santoli è il presidente

Livio de Santoli è il nuovo presidente dell’associazione Coordinamento Free. Ad eleggerlo l’assemblea dei soci che ha confermando all’unanimità Francesco Ferrante come vicepresidente. Nel nuovo direttivo dell’associazione è presente anche Marino Berton di Aiel in rappresentanza della filiera legno-energia.

“Dobbiamo continuare l’ottima attività degli anni passati del Coordinamento”

“Ringrazio tutti i soci e il presidente onorario G.B. Zorzoli per la fiducia”, afferma in una nota de Santoli. “Dobbiamo continuare l’ottima attività degli anni passati del Coordinamento. Continuando e rafforzando l’opera contro l’eccesso di burocrazia che affligge tutte le rinnovabili in Italia.  Lo sviluppo massiccio e organico delle fonti rinnovabili non è cruciale solo per il clima ma anche per l’economia del nostro Paese che vanta delle eccellenza di tutto rispetto nel settore che devono essere non solo salvaguardate, ma sviluppate”.

Berberi, nuovo presidente di Fise unicircular

L’assemblea di Fise unicircular, l’Unione imprese economia circolare ha eletto all’unanimità l’imprenditore Paolo Barberi  nuovo presidente dell’associazione. Barberi, socio e direttore generale dell’azienda Eco logica 200 succede ad Andrea Fluttero.

Adottare “un approccio più ampio”

Fare economia circolare oggi”, sottolinea in una nota il presidente Barberi – “significa andare oltre le raccolte differenziate e i materiali di riciclo tradizionali con un approccio più ampio. Che coinvolga nuove filiere (con priorità per i flussi più importanti sia quantitativamente che qualitativamente). Non ideologico, aperto all’innovazione e alla ricerca di nuove soluzioni. E che consideri le problematiche dell’intero ciclo di vita dei prodotti e delle opere”.

Enea, nuovo cda entra in carica

Con la registrazione della Corte dei conti, è entrato formalmente in carica il nuovo consiglio di amministrazione dell’Enea. Il cda è composto dal presidente, il professor Federico Testa (in rappresentanza del Mise) e dai consiglieri Tullio Berlenghi (in rappresentanza del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare) e Giovanni Giuliano (eletto dai ricercatori e tecnologi Enea). I tre componenti resteranno in carica quattro anni a partire dal 21 settembre 2020, data di pubblicazione del decreto del ministro dello sviluppo economico, di concerto con il ministro dell’ambiente.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.