ricercaÈ EnHance resilience through humanity il tema della Notte europea dei ricercatori e delle ricercatrici organizzata da Frascati scienza, sotto l’acronimo Earth, Terra, per il prossimo 27 novembre.

Notte europea dei ricercatori: il progetto Earth

Il progetto Earth è legato alla Notte europea dei ricercatori, promossa dalla Commissione europea nell’ambito delle azioni Marie Curie. A causa dell’emergenza sanitaria, l’appuntamento è stato spostato a venerdì 27 novembre, e la modalità di partecipazione a questa edizione è esclusivamente online. La partecipazione, come sempre, è ad accesso libero e gratuito.

Il Covid ci fa capire l’importanza di contrastare il climate change

“All’inizio dell’anno, quando abbiamo sottomesso la proposal di progetto, mai ci saremmo immaginati che da lì a qualche settimana una pandemia avrebbe investito il mondo intero”, spiega in nota Matteo Martini, presidente di Frascati scienza. “Eppure il Covid 19 ci fornisce l’esempio perfetto di ciò che ci attende con il cambiamento climatico, dei sacrifici che saremo chiamati ad affrontare se non accetteremo che il cambiamento ormai è in atto, ma che molto è possibile fare per far fronte all’emergenza”. 

Notte europea dei ricercatori, i cittadini hanno bisogno di comprendere la ricerca

Frascati scienza per la prima volta in 14 anni non ha ottenuto il finanziamento della Commissione europea per la realizzazione del progetto. E nonostante ciò la “Notte” si farà.  “Mai come in questo anno così nefasto, i cittadini hanno più bisogno di comprendere e credere nella ricerca e nei suoi protagonisti” continua Martini, “così abbiamo deciso di fare uno sforzo, di mettere a disposizione i fondi della cassa associativa, e di mantenere fede all’impegno preso con i nostri partner“, aggiunge Martini.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.