Inaugurato oggi il primo Climate Clock italiano all’ingresso del Mite

350

Climate ClockInaugurato oggi il primo Climate Clock italiano all’ingresso del Ministero Transizione ecologia, in via Cristoforo Colombo a Roma. L’orologio posizionato in presenza del ministro del Mite Roberto Cingolani e dell’amministratore delegato del Gestore dei Servizi Energetici Roberto Moneta indica i 6 anni e sette mesi dal count down sul clima.

La stima realizzata dagli scienziati del Mercator Research Institute on Global Commons and Climate Change valuta il tempo restante per adottare comportamenti e interventi che limitino a 1,5° gradi l’aumento della temperatura media del pianeta.
L’istallazione a poche ore dalla Giornata mondiale dell’ambiente, il 5 giugno, indicherà anche la percentuale di energia prodotta da fonti rinnovabili nel mondo, oltre a citare il pensiero di sei fra artisti, scienziati e attivisti noti per il loro impegno verso l’ambiente e la natura.

“Nei prossimi mesi ci attendono sfide fondamentali, dal G20 Ambiente, Clima ed Energia fino alla Cop26 sul clima a Glasgow, passando per la Youth4Climate e la PreCop che ospiteremo nel nostro Paese”, ha dichiarato il Ministro Cingolani. “L’orologio del clima che inauguriamo sulla facciata del Mite da oggi dialoga in contemporanea con quello già installato anche a Glasgow. Il tempo che questi orologi indicano è il tempo che abbiamo per agire. Un tempo che possiamo invertire. La transizione ecologica è lo strumento principale per spostare queste lancette e liberarci dalla spada di Damocle dei rischi a cui ci espongono i cambiamenti climatici. L’ora che segna è l’ora della volontà”.

Il Climate Clock italiano rientra nelle numerose iniziative previste dal Ministero della Transizione Ecologica di avvicinamento alla Conferenza sui cambiamenti climatici (Cop 26) che si terrà a Glasgow, in Scozia, dall’1 al 12 novembre 2021.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.