green cinema sostenibilità degli eventi

Anche la settima edizione del Mercato internazionale audiovisivo (Mia), in corso a Roma dal 13 al 17 ottobre, è completamente green. Per il terzo anno consecutivo, l’evento è stato concepito per ridurre il proprio impatto ambientale: dalla selezione dei fornitori alla scelta degli allestimenti.

Il cinema e il verde

Il percorso di sostenibilità, coordinato dalla società Punto 3, è stato deciso anche sulla base dell’impatto positivo che questo può avere nel sensibilizzare il pubblico su questi temi.

L’allestimento è stato realizzato con plastica riciclata e, al termine della manifestazione, sarà utilizzato ancora. La CO2 emessa sarà compensata da uno specifico progetto di riforestazione. L’evento sarà plastic free: saranno distribuite borracce in alluminio da riempire alle fontanelle installate in occasione dell’evento. Non ci saranno prodotti monouso in plastica e i badge saranno in materiale eco-compatibile. Ancora, i materiali promozionali saranno stampati su carta riciclata e i fornitori saranno locali, sarà ovviamente organizzata una raccolta differenziata.

Trentino film commission e il marchio Green Film

(Mia) è promosso in partnership con Trentino film commission, che diffonde il marchio Green Film a livello internazionale. Un modo per promuovere il cinema verde in ovunque. Nel 2019, Green film è stato scelto dal network CineRegio (Associazione europea dei fondi regionali per l’audiovisivo) per la certificazione di sostenibilità ambientale per i progetti audiovisivi. Due anni dopo è stato adottato dall’Associazione italian film commissions, per promuovere la sostenibilità nel cinema. Ad oggi sono otto i fondi regionali europei partner di Green Film che stanno introducendo questo sistema di certificazione. Green film è sviluppato in collaborazione con Appa, Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente e Tis Engineering.

In partnership con la Trentino film commission, gli organizzatori del Mia, Anica (Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive digitali) e Apa (Associazione produttori audiovisivi) si sono impegnati, anche per questa settima edizione, ad ottenere la certificazione Iso 20121, standard internazionale per la certificazione dei sistemi di gestione sostenibile per eventi.

Leggi anche Un protocollo di certificazione per società calcistiche più sostenibili

Le novità di questa settima edizione

Questa edizione 2021 offre delle novità, tra cui: il Panel dedicato al cinema sostenibile organizzato con Trentino film commission, dal titolo “La transizione ecologica del settore, l’Italia al centro”, che si terrà il 15 ottobre alle ore 17.30 e durante il quale interverranno Luca Ferrario (vice presidente Ifc), Salvatore Curcuruto (Ispra) e Andrea Spagna (Cinecittà), con la moderazione della giornalista Ilaria Ravarino.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.