Il progetto AmicoEco di Leroy Merlin si arricchisce di altre due iniziative: PlasticALT ed Economia Civile.

Con PlasticALT gli studenti delle scuole primarie e secondarie di I grado saranno sensibilizzati sul problema dell’inquinamento da plastiche. Con Economia Civile gli studenti delle scuole secondarie di II grado analizzeranno i risvolti  che un differente approccio all’agire economico può avere sui comportamenti degli individui e sulle comunità.

L’iniziativa AmicoEco è promossa da anni da Leroy Merlin per informare e sensibilizzare i più giovani su diverse tematiche: sostenibilità ambientale, cooperazione, bene comune, felicità pubblica e benessere. Gli studenti sono coinvolti in un percorso multidisciplinare formativo e pluriennale che utilizza i kit didattici e multimediali sviluppati in collaborazione con la Scuola di Economia civile e messi a disposizione sul portale educazionedigitale.it. I kit sono utilizzabili sia online che offline e saranno sfruttati per stimolare in classe analisi, riflessioni e dibattiti oltre a suggerire comportamenti virtuosi ai ragazzi. Il progetto è gratuito e si rivolge a studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Nel 2018 ha coinvolto 732 scuole e 18.300 studenti.

 

Le idee giovani per la comunicazione Michelin su prodotti di lunga durata

Si chiama “Flip the Motion” il progetto vincitore del concorso per studenti universitari “Live The Motion #MadeToLast 2019” lanciato da Michelin per orientare le scelte di acquisto dei consumatori verso prodotti che mantengano le loro proprietà nel tempo. Il piano di comunicazione vincitore si è aggiudicato un premio di 8.000 euro.

Leggi anche: MinAmbiente firmato bando di 330mila euro per l’educazione ambientale nelle scuole situate nei siti di interesse nazionale

La firma per favorire una strategia di formazione ambientale continua

Il team vincitore è composto da tre ventenni: Silvia Graziosi, nata a Vignola (MO), Alessandro Lunari, nato a Frascati (RM), ed Elisa Gamberini di Bologna. La proposta di comunicazione è incentrata sulla strategia Michelin Long Lasting Performance e riguarderà tre canali: commercial televisivo, campagna social e youtube. Contribuirà a diffondere una cultura basata sull’impiego di prodotti in grado di mantenere, per un lungo periodo di vita, prestazioni elevate “Made to last-Fatte per durare”. I ragazzi hanno dovuto mostrare quali saranno i benefici ambientali, economici e sociali e i motivi etici che spingono la Michelin a garantire una lunga durata nel tempo degli pneumatici. Tutti principi alla base del movimento lanciato da Michelin Live The Motion #MadeToLast per la mobilità sicura e sostenibile.

Gli studenti dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna e dell’Università degli Studi di Napoli Federico II si sono sfidati il 28 novembre a Napoli in una gara di pitch event di fronte alla giuria composta da: Stefano Corgnati del Politecnico di Torino, Josephine Di Chiara di Michelin Italia, Lamberto Tronchin dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna e Gianfranco Pecchinenda dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

“Inizialmente indecisi se partecipare o meno, ma spinti dalla voglia di entrare nel mondo dei “grandi” e mettere in pratica quello che abbiamo imparato alle lezioni di semiotica, ci siamo iscritti e abbiamo lavorato tutti i giorni insieme, tra una lezione e l’altra e a casa. Il contest era un pensiero costante, giorno e notte! Mamma, papà, coinquilini…tutti coinvolti nei nostri brainstorming. Piano piano abbiamo messo insieme tutte le nostre idee e pensare e lavorare a stretto contatto ci ha unito ancora di più”, hanno dichiarato in nota stampa i tre vincitori Silvia Graziosi, Alessandro Lunari, Elisa Gamberini.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.