Orologio 1024x670Domenica prossima, 29 marzo, tornerà in vigore l’ora legale. Dovremo pertanto spostare le lancette dell’orologio un’ora in avanti. Nel 2019 i benefici, come spiega una nota di Terna, si sono tradotti in un risparmio di 505 milioni di kWh, pari al consumo medio annuo di elettricità di circa 190 mila famiglie. Si tratta di un valore che corrisponde anche a una riduzione di emissioni di CO2 in atmosfera pari a 250 mila tonnellate e a un risparmio economico pari a circa 100 milioni di euro. “Complessivamente, dal 2004 al 2019 il minor consumo di elettricità per l’Italia dovuto all’ora legale è stato di circa 9,6 miliardi di kilowattora e ha comportato in termini economici un risparmio per i cittadini di oltre 1 miliardo e 650 milioni di euro”. 

Possibile effetto Coronavirus per il 2020 

“Il beneficio nel 2020 – spiega Terna in nota – potrà tuttavia essere influenzato dalla riduzione dei consumi registrata in questo periodo di chiusura delle attività per effetto dell’emergenza sanitaria da Covid-19”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.