L’Unione Europea starebbe valutando la possibilità di mettere al bando gli imballaggi in plastica nei Paesi Membri. E’ quanto ha affermato in un’intervista alla testata tedesca Die Welt, citata da un articolo dell’agenzia Bloomberg, il commissario all’Ambiente, Virginijus Sinkevicius, che ha spiegato come ci sia la volontà di: “ampliare le regole per le materie plastiche monouso, stiamo attualmente studiando in quale direzione sarebbe possibile”. ”Un passo importante – ha aggiunto –  sarebbe, ad esempio, vietare gli imballaggi in plastica o prescrivere l’uso di plastica riciclata”.

Un mercato da 10 mld di euro

La misura rappresenterebbe un ulteriore step, dunque, nel percorso tracciato dal regolamento dello scorso maggio sulla plastica monouso.  Si tratta però di provvedimenti che, secondo Bloomberg, metterebbero a rischio le performance di un mercato che supera i 10 mld di euro.

In generale l’inquinamento da plastica è un tema caldo a livello europeo. Attualmente l’Ue sta anche valutando misure per obbligare i produttori di cosmetici e pneumatici a ridurre l’uso delle microplastiche. “Le microplastiche sono nella nostra agenda. Entro la fine dell’anno, forniremo un elenco molto dettagliato di tutti quei prodotti che contengono microplastiche o che usano microplastiche”, ha affermato Sinkevicius nell’intervista sopra menzionata. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.