Architettura e natura unite al Moma di New York

Nasce l’Istituto Emilio Ambasz per lo studio congiunto dell’ambiente costruito e naturale

165

architetture sostenibili di Istituto Emilio AmbaszAttraverso una donazione di 10 milioni di dollari della fondazione Emilio Ambasz, padre e ispiratore delle architetture verdi nel mondo, il 17 novembre scorso il Museum of modern art (Moma) di New York ha annunciato la nascita dell’istituto Emilio Ambasz per lo studio congiunto dell’ambiente costruito e naturale.

L’attività dell’istituto Emilio Ambasz

Gli obiettivi dell’istituto Emilio Ambasz sono lo studio del rapporto tra ambiente costruito e la sua integrazione con la natura, per favorire la diffusione della architettura sostenibile nel rispetto del Pianeta. “Siamo immensamente grati a Emilio Ambasz per la sua generosità” ha detto Glenn D. Lowry, direttore del Moma, aggiungendo “Emilio è stato un precursore nel campo dell’architettura verde e da anni è in prima linea sulle questioni legate ad architettura ed ecologia. Sono certo che l’Ambasz Institute contribuirà a promuovere l’importante lavoro che Emilio e il Museum of modern art hanno portato avanti in questo campo e sono impaziente di affrontare questi temi così cruciali”.

L’Ambasz institute si concentrerà soprattutto su iniziative digitali che, cercando di raggiungere un pubblico il più vasto possibile, avranno il fine di sviluppare il dibattito globale su un tema così decisivo e contemporaneamente sottolineare l’urgenza di un riequilibrio ecologico.

Una scelta che non sorprende se pensiamo alla carriera dell’architetto da cui prende nasce l’Istituto: Vincitore di 3 Compassi d’Oro per le sue invenzioni che hanno rivoluzionato interi settori produttivi, nel settembre 2020 ha ottenuto il suo quarto Compasso d’Oro questa volta per la sua straordinaria carriera quale “precursore del rapporto tra edificio e verde, ha concretizzato veri e propri manifesti ‘vivi’ di una cultura per lo sviluppo sostenibile”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.