Gdo

Consumatori sempre più attenti all’ambiente, che attraverso le loro scelte sostenibili orientano le politiche delle aziende in questa direzione, anche nella Gdo (Grande distribuzione organizzata).

Questo è ciò che emerge da una ricerca condotta da ShopFully, tech company italiana che connette 30 milioni di consumatori online con 250 mila negozi fisici. 

Sei italiani su dieci dichiarano di prediligere per i loro acquisti negozi che siano attivamente impegnati verso la sostenibilità ambientale. 

Il 74% degli intervistati dichiara di essere disposto a spendere di più per prodotti che siano frutto di scelte sostenibili, identificate con la riduzione degli sprechi nel punto vendita e l’adozione di packaging sostenibili e sacchetti riutilizzabili, per il 68% degli intervistati.

Il 48% vorrebbe che l’utilizzo della carta per i volantini promozionali venisse ridotto, inoltre per il 42% sarebbe importante selezionare prodotti da una filiera corta e sostenibile, mentre per il 36% lo sarebbe l’efficientamento energetico del punto vendita.

Digitalizzazione e sostenibilità saranno alleate nella progressiva eliminazione dei volantini cartacei, in merito ai quali, quasi 9 italiani su 10 si sono espressi a favore della decisione delle catene che ne hanno ridotto o eliminato del tutto l’utilizzo.

“Anche la Grande distribuzione è coinvolta nel grande processo di digitalizzazione e sostenibilità che sta coinvolgendo tutto il Paese, spinta dalle chiare richieste dei consumatori, che, come emerge chiaramente dal nostro Osservatorio, sono sempre più attenti a queste dinamiche”, commenta Marco Durante, Vp sales & marketing Italia di ShopFully. “Digitale e attenzione all’ambiente sono per ShopFully concetti connessi tra loro, in quanto la tecnologia permette di ottenere performance migliori e al contempo ridurre gli sprechi. La combinazione di questi fattori sarà assolutamente centrale nel mondo post pandemia, come testimonia il forte aumento della richiesta da parte dei retailer che supportiamo di passare dalla carta al digitale nel comunicare le loro offerte”.

“Fornire ai nostri partner gli strumenti tech per diventare più digitali e, contemporaneamente, più sostenibili” conclude, “vuol dire dare ai negozi i “super poteri digitali” che servono loro per crescere e rimanere competitivi, supportando la crescita complessiva dell’economia e salvaguardando i piani terra delle nostre città, composti prevalentemente di negozi”. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.