Un’area di circa 100 metri quadri posta all’interno del mercato comunale ortofrutticolo del comune di Aversa, in provincia di Caserta, è stata sequestrata oggi dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Caserta. Sul terreno sono stati abbandonati rifiuti speciali non pericolosi di varia natura senza aver ricevuto titoli autorizzativi e senza protezione delle matrici ambientali.

I carabinieri hanno trovato imballaggi misti in plastica, legno e carta, vetro, ingombranti, scarti di mercato soggetti a putrefazione. Il responsabile dell’area è stato denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria competente per: “gestione illecita di rifiuti non pericolosi nella fase di stoccaggio”. Il valore del sequestro ammonta a circa 50.000 euro.

Calzaturificio con emissioni non autorizzate

Con l’accusa di “emissione in atmosfera non autorizzata” è stato denunciato il legale rappresentante di un calzaturificio di Aversa di circa 600 metri quadrati, collocato al piano seminterrato di un immobile a uso residenziale. I carabinieri del Noe hanno appurato che il processo di lavorazione, incollaggio e rifinitura per la produzione di scarpe, avveniva senza le autorizzazioni previste per le emissioni in atmosfera. Il valore del sequestro ammonta a circa 250.000 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.