Educazione alla sostenibilità, fin da piccoli. È questo l’intento del concorso “Water & Energy, a scuola di buone pratiche”, lanciato da Legambiente, Cogeser e Gruppo Cap per promuovere abitudini di consumo orientate all’uso corretto e consapevole delle risorse, in particolare di acqua ed energia, in Lombardia. L’iniziativa è gratuita e aperta a tutte le scuole medie e superiori dei comuni di Bellinzago Lombardo, Gorgonzola, Inzago, Liscate, Melzo, Pioltello, Truccazzano, Vignate.

Le modalità

I giovani studenti realizzaranno una locandina pubblicitaria o un oggetto fatto a mano con caratteristiche innovative, lavori che dovranno far passare l’idea di un buon utilizzo di acqua e/o energia. Le produzioni dei ragazzi saranno valutate da una giuria di rappresentanti di Legambiente, Cogeser e Gruppo Cap e le classi migliori vinceranno una fornitura di materiali scolastici per il proprio istituto del valore di 500 euro.
La scadenza per la consegna, che dovrà essere effettuata in formato digitale all’indirizzo scuola@legambientelombardia.it, è fissata per il 30 aprile.
Al concorso sarà affiancato un programma educativo per le scuole dell’est milanese. Sono previste brevi lezioni teoriche sulla produzione di energia nelle sue varie forme, il ciclo delle materie prime, le conseguenze ambientali ed economiche dello spreco delle risorse idriche e la necessità della tutela dell’ecosistema. Lo scopo è di richiamare gli studenti a una buona gestione dei consumi, partendo dalle piccole scelte quotidiane.

I valori dell’iniziativa

Sono principalmente due le valenze che scorgo in questa iniziativa, che ci vede al fianco di Cap Holding e Legambiente – spiega Paolo Sabbioni, Amministratore Unico di Cogeserla prima è l’importante attività, rivolta ai più giovani, di sensibilizzazione al risparmio energetico e alla conseguente tutela dell’ambiente. La seconda riguarda in particolare la positiva collaborazione e l’affinità con Cap Holding: due società a partecipazione pubblica, che sentono, in modo forse più marcato di altre, la propria responsabilità sociale nei confronti dei territori in cui operano”.
“Formare e informare le giovani generazioni al corretto utilizzo dell’acqua è un compito importante che svolgiamo con passione”, sottolinea Alessandro Russo, Presidente di Gruppo CAP. L’iniziativa, prosegue Russo, “è un’altra occasione per avvicinare i ragazzi a mondi affascinanti che magari conoscono poco, per creare un nuovo modo di pensare l’acqua e l’energia basato sulla valorizzazione e sulla gestione sostenibile di risorse preziose che non sono infinite”.
“I ragazzi sono i cittadini di domani – spiega il Direttore di Legambiente Lombardia Simona Colomboper questo è importante coinvolgerli in attività che insegnano a prendersi cura del bene comune. E l’entusiasmo dei più giovani è contagioso, sono loro stessi che, tornando a casa, per primi trasmettono i valori di impegno per la salvaguardia del territorio agli adulti e si divertono a insegnare ai genitori a spegnere la luce quando escono da una stanza o chiudere l’acqua mentre si spazzolano i denti”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.