Fiume svedese

Una spuma creata a partire dal muschio acquatico Warnstorfia fluitans per rimuovere l’arsenico dall’acqua contaminata. È il frutto delle ricerche di un gruppo di studiosi dell’Università di Stoccolma, che intende purificare l’acqua dei fiumi facendo crescere questa pianta, tipica del Nord della Svezia, nelle zone ad alta concentrazione di arsenico. Si tratta in particolare di corsi d’acqua collocati in zone vicine alle aree minerarie.

In un’ora rimosso l’80% di arsenico 

I nostri esperimenti dimostrano che la schiuma ha una capacità di rimozione dell’arsenico molto elevata: non ci vuole più di un’ora per rimuovere l’80% dell’arsenico da un contenitore di acqua”, spiega sul sito Futurism Arifin Sandhi, uno degli scienziati che ha partecipato gli esperimenti.

Gli effetti dell’esposizione all’arsenico

L’arsenico è un celebre veleno che causa, se vi si è esposti in modo prolungato, tumori della pelle, dei polmoni, della vescica e dei reni. Questo elemento è presente in tutta la crosta terrestre, ma alcune regioni registrano concentrazioni più alte. È questo il caso della Svezia settentrionale dove il terreno e il sostrato roccioso contengono questa sostanza in modo più rilevante.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.