Sostenibilità, l’interesse degli italiani è un atteggiamento consolidato

580

Il 27% degli italiani mostra un grande interesse per i temi legati alla sostenibilità ambientale, mentre il 35% dice di aver sentito parlare di questi argomenti. Sono alcuni dei dati emersi dal terzo Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile realizzato da Lifegate in collaborazione con la società di ricerca Eumetra, presentato ieri a Milano. Numeri che non vanno considerati ex abrupto, ma messi in correlazione con un trend caratterizzato dal  consolidamento di un’attenzione verso il green nata due anni fa con l’expo. Questa nuova consapevolezza che ha visto nell’esposizione universale il suo catalizzatore, non si è tradotta nei termini di una moda passeggera, ma “si è consolidata nel consumatore” uscendo dagli ambiti di nicchia e diventando “un fenomeno di cui non si può non tener conto”, ha spiegato Renato Manheimer di Eumetra che ha illustrato i dati. 

C’è un pubblico ampio che ha una conoscenza sul tema e uno più ampio che invece sa e non sa e si attende una comunicazione più efficace”, ha spiegato Manheimer che ha sottolineato come proprio questa seconda fascia di cittadini interessati, ma non ancora adeguatamente competenti, debba diventare il target privilegiato della comunicazione messa in atto dagli stakeholder. 

Energia tema chiave 

Dal report emerge come il 93% degli italiani ritenga giusto investire nelle fonti di energia rinnovabile (nel 2016 era l’83%). Per quanto riguarda invece i comportamenti di acquisto sostenibili i dati mostrano come il 6% del campione sia disposto a spendere di più per prodotti sostenibili per la casa con una percentuale dell’80% che menziona le luci a led, un 76% gli elettrodomestici a basso consumo e un 31% che opterebbe senza problemi per una fornitura di energia rinnovabile.

i settori merceologici più virtuosi 

 Secondo la ricerca i settori merceologici più virtuosi in tema di sostenibilità sono a giudizio dei consumatori quelli dell’elettronica e degli elettrodomestici (45%), seguiti da quello energetico (44%) e alimentare (33%) . Agli ultimi posti troviamo invece abbigliamento (16%), settore delle assicurazioni (13%) e design (12%).

 

Qui di seguito il servizio video sulla presentazione del report con le interviste a Renato Manheimer di Eumetra, a Giovanna Manzi direttore generale Best Western Italia e ad Enea Roveda ceo di LifeGate. 

 

http://www.youtube.com/watch?v=yM644xfx0Ss

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.