sistemi di ricarica elettrica domestici

Privati cittadini, enti pubblici e organismi di diritto pubblico, ma anche associazioni e altre organizzazioni che non svolgono attività imprenditoriale. Sono questi – come riporta il sito altoadigeinnovazione.it –  i soggetti che possono inoltrare la richiesta  per la concessione di contributi per l’incentivazione di sistemi di ricarica domestici per veicoli elettrici privati, in base ai criteri approvati il 12 dicembre dalla Giunta provinciale di Bolzano, su proposta dell’assessore alla mobilità Florian Mussner.

Max 1.000 euro per ogni sistema di ricarica 

Secondo quanto previsto i privati possono ottenere contributi al massimo per tre sistemi di ricarica.  Il valore del contributo potrà raggiungere l’80% della spesa ammessa, con un importo massimo pari a 1.000 euro per ogni sistema di ricarica.

Con la nuova incentivazione intendiamo portare sempre più persone a riflettere sul futuro e sull’ambiente perché decidano così di scegliere la mobilità sostenibile e investire in veicoli elettrici” spiega Mussner sul sito altoadigeinnovazione.it.

Il pacchetto #greenmobilitybz

Il provvedimento si inserisce nella cornice del pacchetto di iniziative denominato #greenmobilitybzL’obiettivo è quello di promuovere la mobilità elettrica e in generale la sostenibilità ambientale.

Deadline per le domande

Le domande per ottenere il contributo –  che devono essere presentata prima della realizzazione dell’investimento, dell’emissione delle fatture, anche di acconto, della stipula dei contratti e dell’effettuazione di qualsiasi pagamento – si possono inoltrare a partire dal 2018 entro il 31 marzo, il 31 luglio e il 31 ottobre di ogni anno. Bisogna inoltre allegare preventivi di spesa o un elenco dettagliato degli investimenti programmati. Per i beneficiari è previsto l’obbligo di non cambiare la destinazione economica dei beni oggetto del contributo per tre anni. Per lo stesso periodo i beni non devono essere dati in affitto o alienati.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.