Siglata la joint venture per lo sviluppo partecipato della mobilità elettrica

143

Infinityhub, Route220, Techne e Leonardo Galardini. Sono le due start up innovative, la società di ingegneria e sviluppo turistico e l’appassionato di innovazione energetica che ieri hanno sottoscritto la joint venture volta alla diffusione sociale diretta di stazioni di ricarica elettrica.

Un’infrastruttura elettrica interoperabile e partecipata

L’obiettivo è quello di implementare un’infrastruttura di ricarica interoperabile per spingere i privati cittadini e le aziende interessante a diventare soci di veicoli societari e a essere parte attiva dell’installazione e della gestione delle stazioni di ricarica.

Il progetto europeo SustainableMobilitY

La joint venture è parte del più ampio progetto lanciato a gennaio “SM(Y)-SustainableMobilitY”, il primo europeo che punta a far collaborare e investire i cittadini sul tema della mobilità sostenibile.

Per il mese di maggio è prevista la costituzione della società veicolo, che gestirà 10 colonnine nella regione Umbria, e l’apertura del capitale sociale, tramite la piattaforma di equity crowdfunding wearestarting.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.