Il cambiamento climatico che si è verificato nel corso degli ultimi 150 anni ha causato un incremento delle temperature degli Oceani equivalente agli effetti dell’esplosione di una bomba atomica al secondo. E’ quanto emerge, come si legge sul Guardian, da uno studio dell’Università di Oxford, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.

Oltre il 90% del calore assorbito dai mari

Dai dati dello studio emerge in particolare come più del 90% del calore legato alle emissioni di gas serra sia stato assorbito dalle acque marine. Un dato nettamente superiore rispetto alle percentuali assorbite dall’aria, dalla terra e anche dalla calotte polari.

Uragani più intensi

Una delle conseguenze di questo innalzamento di temperatura delle acque è lo scioglimento dei ghiacciai e il conseguente innalzamento del livello del mare che può favorire la crescita di intensità di fenomeni come uragani o tifoni.

Calore assorbito è 1000 volte l’uso annuale globale di energia

Il calore totale assorbito dagli oceani negli ultimi 150 anni – ha spiegato al Guardian la professoressa Laure Zanna, dell’Università di Oxford è stato circa 1.000 volte l’uso annuale di energia dell’intera popolazione globale”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.