Raffineria di Milazzo (Foto presa da Wikipedia)

Via libera della Conferenza dei Servizi al riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) della Raffineria di Milazzo. Nel corso della riunione svoltasi ieri presso il Ministero dell’Ambiente l’istituto ha dato mandato al Gruppo Istruttore di redigere il Parere Istruttorio Conclusivo e ad ISPRA di aggiornare il Piano di Monitoraggio e Controllo.

Valutato il lavoro di approfondimento svolto

Nella valutazione, si legge in una nota della Raffineria di Milazzo, è stato preso in considerazione “l’importante lavoro di approfondimento e di sintesi avviato sia in sede aziendale sia in sede istituzionale nei rapporti con gli enti locali coinvolti, in particolare il Comune di Milazzo, il Comune di San Filippo del Mela, e, da ultimo nel corso della Conferenza dei Servizi stessa, la Città Metropolitana di Messina”.

Cosa prevede l’accordo

Nell’ambito dell’accordo raggiunto è prevista l’applicazione delle BAT(Migliori Tecnologie Disponibili), la realizzazione di uno studio sanitario che permetta di avere dati aggiornati ed oggettivi, l’installazione di ulteriori centraline per il monitoraggio dei parametri di qualità dell’aria. A ciò si aggiunge inoltre il mandato ad ISPRA, o a un altro ente pubblico, di individuare ulteriori tecnologie disponibili ed applicabili per ridurre particolari inquinanti.

II ruolo delle organizzazioni sindacali

Nella gestione della vicenda un ruolo chiave di stimolo e di mediazione  è stato assunto Organizzazioni Sindacali, sia a livello di RSU aziendale sia a livello di Segreterie Territoriali di categoria. Queste realtà – sottolinea la Raffineria di Milazzo – hanno assicurato la loro presenza ai tavoli di approfondimento e, successivamente, in sede di Conferenza dei Servizi, facendo sentire la presenza, attraverso loro, di tutti i lavoratori struttura sicicliana.

Ribadito impegno della RAM al miglioramento continuo

Nella nota si sottolinea inoltre come la vicenda abbia avuto “una conclusione che ribadisce la serietà dell’Azienda e la sua disponibilità ad esplorare, cercare e verificare sempre dati certi, con il fondamentale obiettivo di dissipare dubbi per assicurare la tranquillità della popolazione del comprensorio. In senso più generale, è stata al contempo ribadita la tensione dell’Azienda al miglioramento continuo, che è un marchio di fabbrica di cui la RAM ed i suoi lavoratori vanno assolutamente orgogliosi”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.