Moda sostenibileIl settore della moda è sempre più sostenibile. Lo abbiamo visto con le borse che sfruttano tappi di bottiglia riciclati e gli occhiali da sole prodotti con tavole da surf inutilizzate. O ancora con la pelle vegetale realizzata dalla vinaccia, esposta all’ultimo Vinitaly, e i giubbotti in legno.

12 i vincitori dei Green Carpet Fashion Awards

A riconoscimento dell’impegno di grandi case di moda e start up è sbarcata ieri sera al Teatro della Scala di Milano la prima edizione dei Green Carpet Fashion Awards. Ai 12 protagonisti del Made in Italy sostenibile, che diventano così testimonial del felice connubio tra moda e natura, è stata consegnata la statuetta a forma di melagrana, frutto usato come simbolo dello stile attento all’ambiente. L’evento è stato realizzato durante la Milano fashion week (20-25 settembre) con la collaborazione della società di consulenza Eco-Age, che supporta una produzione sostenibile tra i brand, e con il patrocinato dalla Camera nazionale della moda italiana.

Di seguito la lista dei vincitori:

  1. Community and Social Justice a Brunello Cuccinelli
  2. The Art of Craftsmanship, arte dell’artigianalità, alle sarte della Maison Valentino
  3. Best International Designer supporting Made in Italy a Tom Ford
  4. Technology and Innovation a Orange Fiber, fibra prodotta con scarti d’arancia, e a New Life, tessuto ottenuto con bottiglie riciclate
  5. Supply Chain Innovation a Gucci
  6. Eco Stewardship a Zegna
  7. The Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer a Tiziano Guardini che ha sfruttato abiti con materiale recuperato dal mare: con reti da pesca e plastiche sono state realizzate frange laserate, mentre gusci di molluschi sono stati applicati sull’abito perlaceo
  8. Sustainable Producer a Taroni
  9. The Artisanal Laureate Award a Chiara Vigo
  10. The Social Laureate Award a Ilaria Venturini Fendi
  11. The Vogue Eco Laureate Award a Gisele Bündchen per l’impegno verso l’Amazzonia
  12. The CNMI Recognition of Sustainability a Giorgio Armani, Miuccia Prada, Pierpaolo Piccioli e Alessandro Michele
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.