Un bando di 7,6 milioni di euro per supportare i progetti di ricerca transnazionali sui cambiamenti climatici e sulle soluzioni ai problemi sociali legati ai mari e agli oceani. Il lancio è previsto per febbraio con una call congiunta promossa dalle iniziative di programmazione congiunta in Europa (JPI) sul clima e sugli oceani, rispettivamente la JPI Climate e la JPI Oceans. Il finanziamento è destinato a consorzi composti da almeno tre partner di tre paesi diversi tra: Italia, Francia, Belgio, Germania, Italia, Islanda e Norvegia. Le proposte progettuali potranno essere presentate entro giugno 2019.

Argomenti del bando

Tre gli argomenti su cui la call JPI Climate-JPI Oceans si concentrerà:

  • rafforzare la comprensione della variabilità climatica e degli eventi estremi derivanti dalle interazioni con gli oceani;
  • migliorare la rappresentazione delle interazioni aria-mare;
  • migliorare le stime del cambiamento climatico e della fisica oceanica.

“L’Europa offre già il proprio contributo significativo a livello nazionale all’IPCC (gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico ndr) e al Programma mondiale di ricerche sul clima. Affrontare le grandi sfide legate al clima richiede azioni transnazionali più forti e immediate per rafforzare la conoscenza sul clima e per favorire una trasformazione consapevole della società così da mitigare e adattarsi al cambiamento climatico”, si legge sul sito ufficiale della call congiunta JPI Climate-JPI Oceans.

Con questa iniziativa, i Paesi Ue ed extra-Ue possono combinare i rispettivi fondi nazionali destinati a progetti di ricerca e innovazione nel rispetto dei criteri di eligibilità nazionali. Le bussole che orienteranno l’individuazione delle sfide e degli obiettivi sono la strategia Ue al 2020 e gli SDGs dell’ONU. I progetti di ricerca transnazionali sono una fonte di supporto a fianco dei fondi messi a disposizione dal bando Horizon 2020.

La deadline per la presentazione dei rapporti è prevista per giugno 2019. Bisognerà attendere ottobre per l’annuncio dei progetti selezionati e gennaio 2020 per la partenza delle iniziative. Tempistiche che, ad oggi, potrebbero variare.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.