Da una parte la nuova collaborazione con l’Università Hochschule für Technik und Wirtschaft des Saarlandes di Saarbrücken per lo sviluppo di un assistente di guida per le moto dotato di un sistema di telecamere per il rilevamento precoce dei pericoli. Dall’altra una nuova partnership commerciale nella zona della Bassa Sassonia, finalizzata a colmare il divario tra l’importante mercato olandese e l’area metropolitana di Hannover. Sono le due iniziative promosse dalla casa costruttrice di moto elettriche Energica Motor, che vede nella Germania un mercato “di primaria importanza strategica” in Europa.

Un assistente di guida hi-tech

Il progetto che vede la collaborazione con con l’Università tedesca di scienze applicate “Hochschule für Technik und Wirtschaft des Saarlandes” si chiama E2R Project e ha come focus quello dell’individuazione precoce di pericoli durante il percorso. Nello specifico il sistema darà un supporto nei seguenti ambiti: Protezione della blind spot area – Monitoraggio dei veicoli in avvicinamento – Monitoraggio degli oggetti in avvicinamento alla stessa moto – Panoramica delle situazioni potenzialmente critiche. “Rimanere in connessione con le università ci permette di trarre vantaggio e di lavorare con nuovi talenti, affrontando nuove sfide – sottolinea in una nota Giampiero Testoni CTO Energicaper noi la sicurezza è uno degli argomenti più importanti mentre si guida una moto. Ecco perché stiamo sviluppando sistemi di sensori innovativi per motocicli a Saarbrücken.”

L’accordo commerciale per la Bassa Sassonia

La partnership commerciale siglata da Energica Motor nel nord della Germania permetterà alle moto Energica di essere presenti – tramite il punto vendita Alwin Otten GmbH, nella città di Meppen (Bassa Sassonia) – nei due maggiori distretti della Bassa Sassonia, Emsland e Osnabrueck. In questo modo si contribuirà al consolidamento commerciale dell’azienda sul territorio tedesco. “Siamo fieri di ricevere sempre più conferme in Germania e di poter continuare il nostro percorso di affermazione all’interno del territorio” afferma in nota Livia Cevolini, CEO Energica Motor – “secondo i dati divulgati da Nationale Plattform Elektromobilität (NPE) gli investimenti tedeschi sulla mobilità elettrica vedranno aumentare i punti di ricarica da 7.100 a 70.000 entro il 2020”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.