Secondo la maggioranza dei cittadini UE la priorità su cui il Parlamento europeo dovrebbe concentrarsi è la lotta ai cambiamenti climatici. A dirlo, a ridosso dell’appuntamento con la prossima Cop 25 di Madrid, sono i dati di un nuovo sondaggio Eurobarometro, commissionato dall’Europarlamento e condotto nell’ottobre 2019.

Leggi anche

Emergenza climatica, vince il sì al Parlamento Ue

Cambiamenti climatici, i cinesi i più ottimisti nel mondo. Gli italiani in Europa

Per il 32% degli europei il climate change è il tema più importante

Nello specifico, dal sondaggio è emerso come il 32% degli europei indichi la lotta ai cambiamenti climatici e la salvaguardia dell’ambiente come le questioni più importanti all’esame dei deputati. Si tratta infatti del tema più citato in 11 Stati membri, in particolare in Svezia (62%), Danimarca (50%) e Paesi Bassi (46%).

I dati relativi all’Italia

In Italia la questione della lotta al climate change è, insieme all’immigrazione, il secondo tema che il Parlamento dovrebbe affrontare come priorità (25% degli intervistati), dopo la l’occupazione.

Quali le priorità

Nell’ambito dell’indagine Eurobarometro, è stato chiesto agli intervistati quale minaccia ambientale andrebbe affrontata con più urgenza. Secondo il 52% degli intervistati è, come prevedibile, il cambiamento climatico, visto che la questione è anche quella indicata come la più importante nell’agenda del parlamento europeo. A seguire troviamo invece l’inquinamento dell’aria (35%), l’inquinamento marino (31%), la deforestazione e la crescente quantità di rifiuti (entrambi il 28%).

La classifica europea è in linea anche con le preferenze espresse dal nostro Paese.
In
 Italia, infatti, i cambiamenti climatici e l’inquinamento atmosferico sono i temi più citati (rispettivamente 46% e 41%), seguiti però dalla quantità crescente di rifiuti (38%).

I cittadini vogliono l’UE in prima linea contro il climate change

Il presidente del Parlamento David Maria Sassoli, che lunedì sarà a Madrid per partecipare all’apertura della conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici COP25,  commenta così in nota i dati: “Questo sondaggio mostra chiaramente che gli europei vogliono che l’Unione sia in prima linea nella lotta ai cambiamenti climatici. Nella plenaria appena conclusa a Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione che dichiara l’emergenza climatica e ambientale in Europa e nel mondo. Stiamo ascoltando i nostri cittadini e sottolineando la necessità di andare oltre le parole per agire immediatamente”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.