Isole Marshall E1542810701914Le isole Marshall sono state la prima nazione a presentare alle Nazioni Unite degli obiettivi vincolanti in termini di riduzione di emissioni inquinanti per contrastare il climate change. Visto che gli impegni presi con gli Accordi di Parigi potrebbero rivelarsi insufficienti. I diversi paesi, come si legge sulla Reuters, devono presentare delle nuove iniziative sul fronte della lotta al riscaldamento globale entro il 2020 alla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC).

Le misure adottate

Il Paese vorrebbe ridurre le emissioni del 32% entro il 2025 rispetto ai dati del 2010 e di almeno il 45% entro il 2030. Inoltre si vuole arrivare al 2035 con un quantitativo di emissioni ridotte del 58% rispetto al 2010. Il tutto con l’obiettivo di rendere lo stato carbon neutral entro la metà del secolo.

Un piano entro la fine del 2019

Le Isole Marshall hanno inoltre espresso la volontà di creare entro il 2019 un vero e proprio piano nazionale in cui si indicano una serie di misure di adattamento alla variazione del clima.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.