Shutterstock 265877714Corsi di qualifica per l’inserimento lavorativo, azioni a sostegno di start up di impresa e percorsi formativi per favorire la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione tecnologica nelle aziende. In due parole: Mech-Energy. È uno dei progetti finanziati dalla Regione Toscana, con fondi POR Obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” FSE 2014-2020, che prevede una serie di corsi di qualifica nelle città di Arezzo e Siena per l’alta formazione e l’inserimento lavorativo.

Il progetto, che prevede una serie di azioni integrate sull’efficientamento energetico di processo e di prodotto, sarà sviluppato da un’Associazione temporanea di scopo costituito da: Fondazione ITS “Energia e Ambiente” della Toscana, Assoservizi srl, Eurobiac Toscana Sud Srl, Consorzio Arezzo Formazione Abaco, Consorzio per lo sviluppo delle aree geotermiche e Consorzio Energia Toscana Sud e Istituto d’istruzione superiore Roncalli di Poggibonsi. A fare da capofila e coordinatrice la Fondazione ITS “Energia e Ambiente” che dovrà favorire lo sviluppo di competenze richieste dal piano Industria 4.0, come evidenziato in nota stampa, mettendo a disposizione dei partner l’esperienza maturata negli anni nel settore dell’alta formazione in ambito energetico.

È fondamentale “qualificare i lavoratori di oggi e di domani, creare nuove imprese e formare professionisti del settore puntando a far crescere il tessuto produttivo ed economico della Toscana e la competitività delle sue imprese”, ha commentato in nota il Presidente della Fondazione ITS “Energia e Ambiente” Luciano Carapelli.

I corsi ad Arezzo

Nella città di Arezzo saranno organizzati due corsi di qualifica rivolti a:

  • tecnici della progettazione ed elaborazione di sistemi di risparmio energetico in azienda: 600 le ore di formazione, con lezioni in aula e 210 di stage in azienda, rivolte a 15 giovani inattivi, disoccupati e inoccupati. Risparmio energetico e sostenibilità ambientale gli asset di competenza di queste figure addette a progettare e implementare soluzioni innovative di tipo strutturale e impiantistico;
  • addetti alla preparazione, installazione, manutenzione e controllo degli impianti elettrici nella Smart Factory: 12 giovani inattivi, disoccupati e inoccupati saranno coinvolti in un progetto formativo della durata di 900 ore suddivise in lezioni in aula e 380 di stage in azienda. Installazione e manutenzione degli impianti elettrici nel residenziale, negli uffici e negli ambienti produttivi gli ambiti di studio.

Le azioni rivolte alle start up prevedono due percorsi di orientamento, formazione e consulenza e dieci percorsi formativi rivolti al personale delle imprese nell’area Ricerca e sviluppo e innovazione tecnologica delle imprese.

I corsi a Poggibonsi

Anche in territorio senese saranno organizzati due corsi:

  • tecnici della realizzazione di elaborati grafici attraverso l’uso di strumenti informatici e programmi CAD per la modellazione energetica degli impianti industriali: 600 ore di formazione, suddivise in lezioni frontali e 210 ore di stage in azienda, rivolti a 12 ragazzi che potranno sviluppare competenze innovative di modellazione con software, quali CAD e BIM, analizzare ed elaborare dati con i più avanzati strumenti di ICT per verificare il risparmio energetico e l’uso di energie rinnovabili negli impianti industriali e nei processi;
  • addetti alla preparazione, installazione, manutenzione e controllo degli impianti elettrici nella Smart Factory.

Per le start up sono previsti due percorsi di orientamento, formazione e consulenza e due percorsi formativi per il personale delle impree dell’area Ricerd e Sviluppo e innovazione tecnologica.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.