L’Italia che guarda all’Egitto

523

EgyptIl settore dell’energia resta quello nel quale si potranno creare le maggiori opportunità: l’Egitto è affetto da una cronica scarsità di fonti di approvvigionamento per la produzione di energia elettrica e le energie rinnovabili costituiscono certamente la principale fonte alternativa che andrà sviluppata. Allo stesso tempo, l’ammodernamento e l’efficientamento degli impianti di generazione costituisce un’opportunità da non trascurare”.

Così Maurizio Massari, ambasciatore d’Italia in Egitto, che intervistato nell’ultima newsletter dell’Istituto per il Commercio estero (a cura dell’Ufficio comunicazione e relazioni esterne ICE Agenzia) fa il punto sullo scenario politico ed economico di questo Paese strategico, con un occhio anche all’energia.

Un aspetto ritenuto fondamentale anche da Massimiliano P. Sponzilli, direttore dell’Ufficio de Il Cairo dell’Agenzia Ice, che nel suo editoriale per la stessa newsletter ricorda come l’Italia vanti in Egitto “una presenza importante ed articolata. Intesa SanPaolo possiede una banca ben strutturata e capillarmente diffusa sul territorio; ItalCementi e il Gruppo Caltagirone vantano impianti produttivi di prim’ordine in un comparto che, con l’implementazione di numerosi grandi progetti infrastrutturali, giocherà un ruolo fondamentale negli anni a venire; l’Eni, come la Edison, recita da sempre un ruolo privilegiato nello strategico campo dell’energia; la Pirelli ha dimostrato da anni di saper apprezzare e trarre vantaggio delle opportunità di un mercato che offre una vasta prospettiva domestica ed altrettante possibilità nella Regione; per non parlare delle nostre famose imprese nel comparto dell’impiantistica. Da ultimo, VeronaFiere ha recentemente realizzato un investimento che le consentirà di recitare un ruolo di primo piano in un settore che già lascia intravedere interessanti opportunità di nuovo business”.

Un mercato di grande interesse, dunque, per le imprese italiane che afferiscono al campo dell’energia e non solo, visto che si tratta anche di un territorio considerato strategico per l’apertura sui mercati del Continente africano.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.