Immatricolazioni auto 2017

Immatricolazioni auto 2017: sono 157.900 le autovetture immatricolate nel solo mese di ottobre con un incremento di +7,10 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2016. Risultato positivo seppur in lieve decremento se paragonato ai numeri degli ultimi 10 mesi, in cui la crescita è stata del +8,85%. Conseguenza non della frenata della domanda, come sottolinea il Centro Studi Promotor in nota stampa, ma del minor ricorso da parte delle case automobilistiche ai km 0.

Il trend dal 2015

Il trend dell’ultimo anno conferma la crescita che il comparto sta vivendo dal 2015, ancora lontana, però, dall’aumento a due cifre dei livelli pre-crisi. Esistono, comunque, alcune eccezioni: marchi come Dacia e Jeep hanno sfiorato nei primi 10 mesi del 2017 una crescita del 50%, rispettivamente +47,77% e +47,22%.

Le vetture per usi strumentali

La legge di Bilancio 2018 non prevede i superammortamenti per le vetture usate come beni strumentali, che nel 2016 hanno rivestito una quota significativa delle immatricolazioni totali. Pertanto, l’agevolazione si applicherà alle autovetture ordinate entro il 31 dicembre 2017 e consegnate entro il 30 giugno 2018. Il Centro Studi Promotor prevede un’accelerazione delle immatricolazioni di questo tipo di autoveicoli per i mesi di novembre e dicembre e l’effetto della fine delle agevolazioni negli otto mesi che vanno da novembre al giugno prossimo.

Previsioni future

Secondo il Centro Studi Promotor, il volume di immatricolazioni per l’intero 2017 si aggirerà intorno alle 2.000.000 di unità. Una prospettiva positiva che si riflette nella speranza dell’8,1% degli operatori. La stabilità sui livelli attuali e/o la crescita della domanda beneficerà oltre che “della congiuntura economica” anche di “una quota ancora rilevante di domanda di sostituzione rinviata negli anni della crisi che ci stiamo lasciando alle spalle”, commenta in nota il Presidente Gian Primo Quagliano. Fattori cui si aggiunge il sensibile miglioramento della fiducia delle famiglie e delle imprese che risulta dagli indicatori dell’Istat.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.