Risparmio economico, sostenibilità ambientale e libertà di movimento anche nei periodi di blocco del traffico. Sono questi gli aspetti più apprezzati dai consumatori per quanto riguarda le auto a GPL. E’ quanto emerge da una survey realizzata dall’Unione Nazionale Consumatori che ha sondato il grado di conoscenza degli italiani sull’argomento. In particolare il tema carburante per auto è il settore più citato nelle risposte degli intervistati (83%), che però mostrano di conoscere anche le applicazioni legate all’energia per alimentare la casa (63%).

L’auto 

Andando in dettaglio, sul fronte auto a GPL, dalla survey emerge come per 9 consumatori su 10 un’auto che sfrutta questo carburante sia sinonimo di risparmio, mentre per il 69%  del campione di intervistati sia un prodotto ecologico. Il 42% degli intervistati, infine, è attratto dalla libertà di movimento possibile per le vetture alimentate a gpl, in particolare in situazioni come quella dei blocchi del traffico. In tema di sicurezza invece otto consumatori su 10 pensano alla necessità di una maggiore informazione sulla sicurezza dell’autovettura e 7 su 10 credono che sia un prodotto innovativo.

La casa

In merito invece alle applicazioni del GPL nel comparto casa i concetti che gli utenti associano con maggiore frequenza a questo combustibile sono l’energia pulita con il 56% delle preferenze, seguita dalla versatilità (45%) e dalla presenza capillare su tutto il territorio, anche in aree rurali e montane (36%). Tra le questioni citate dagli intervistati anche l’incremento dell’informazione per un uso in piena sicurezza e l’alto rendimento energetico (entrambi con il 14% delle preferenze).

Le proprietà ecologiche

Passando invece al tema della sostenibilità ambientale del GPL il 60% dei cittadini sa che il gas “emette un livello quasi nullo di polveri sottili, il 46% che ha basse emissioni di anidride carbonica, il 34% che non inquina falde sotterranee e il 27% che non emette sostanze pericolose per l’ambiente”. Solo il 16% del campione ammette di non conoscere nessuna proprietà.

 

Usi alternativi

Al primo posto tra gli usi alternativi del GPL c’è la possibilità di alimentare barbecue, citato nel 57% delle risposte. 24 consumatori su 100 sanno, invece, di poter produrre energia elettrica con un generatore a GPL, mentre il 19% è consapevole che con il GPL si può riscaldare una piscina.

“Anche se lo studio non ha valore statistico e intende semplicemente fotografare il sentiment dei consumatori – spiega in una nota Massimiliano Dona, Presidente dell’UNC – l’ampio grado di partecipazione riscontrato (con quasi 900 risposte) è un dato molto significativo che evidenzia il diffuso interesse dei cittadini per il tema”.

“Il GPL – aggiunge Dona – è una fonte di energia utile per cucinare, scaldarsi ma anche per viaggiare in auto o andare in campeggio: qualsiasi sia l’utilizzo che se ne faccia, è importante che avvenga sempre in piena sicurezza. Per questo – conclude il Presidente dell’UNC – proseguiremo nella nostra attività di informazione ai cittadini, in modo che si accresca la loro conoscenza di questo gas, delle sue proprietà ecologiche e dei suoi usi alternativi e che ne venga garantito sempre un uso corretto e senza pericoli per se stessi e per l’ambiente”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.