Francia: distribuiti i primi Solarcoin, i bitcoin dell’energia solare

721

In Francia i primi Solarcoin per transizioni nel settore dell’energia solare

Reinventare il modello di business nel settore del fotovoltaico. È questo l’obiettivo alla base dell’introduzione dei Solarcoin, monete virtuali simili al bitcoin e legate alla produzione di energia solare recentemente entrati in circolazione in Francia.  

Una soluzione simile a quella dei bitcoin

La soluzione, come scrive Environnement-magazines che riporta la notizia, si basa sulla tecnologia del blockchain, la stessa dei bitcoin, che consente transazioni finanziarie senza intermediazioni bancarie scambiando informazioni in maniera peer to peer.

Come funziona

A distribuire i Solarcoins è la piattaforma di crowdfunding Lumo, totalmente dedicata alle transazioni energetiche, che ha dato vita a un sistema di “ricompense virtuali” assegnate gratuitamente a tutti i produttori di energia elettrica fotovoltaica. In particolare ogni impianto può riuscire ad avere fino a un solar coin per MW prodotto. I gettoni green così ottenuti devono poi essere condivisi con gli investitori del progetto: il passo successivo sarà quello di costruire sistemi di ricompensa per valorizzare il contributo dei cittadini all’accelerazione del processo di transizione energetica.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
CONDIVIDI
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.