FICO Eataly World

La bottiglia bordolese e l’albero. Sono questi gli elementi scelti da Verallia, gruppo mondiale specializzato nel settore degli imballaggi in vetro cavo destinati  all’industria alimentare, per l’installazione realizzata all’interno della Bottaia 52, lo spazio di informazione che Fontanafredda, azienda vitivinicola di Serralunga d’Alba, gestirà all’interno di FICO EatalyWorld, il primo grande parco a tema gastronomico d’Italia che aprirà mercoledì 15 novembre alle porte di Bologna.

Gli elementi dell’installazione

In particolare la bottiglia bordolese, si legge in una nota, è “il contenitore iconico che nell’universo enologico è segnale inequivocabile di vino di alta qualità, resa in grandi dimensioni (3,78 x 1,5 m.) assemblando 395 bottiglie in 5 colori e 8 modelli diversi”. L’albero, ricreato in forma tridimensionale assemblando artisticamente 708 bottiglie in 5 colori e 10 modelli diversi, è un “segno di attenzione all’ambiente e alla sostenibilità, valori primari e fondanti delle politiche Verallia.

La presenza di Verallia è il prosieguo della partnership di lunga data che ci lega a Fontanafredda, cliente con cui condividiamo valori importanti come la sostenibilità, l’innovazione e l’attenzione al design”, afferma in nota Laura Miotto, Responsabile vendite clienti internazionali e marketing di Verallia Italia. “Naturale, perciò, che ci fosse una continuità di collaborazione anche in un progetto così importante come FICO EatalyWorld. Con ciò siamo grati a Fontanafredda per averci voluto al loro fianco ed entusiasti di poter comunicare i valori del vetro in quello che sarà un punto di riferimento dell’agroalimentare italiano nel mondo”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.