Nonostante gli sforzi messi in atto a livello globale, le emissioni di CO2 non accennano a diminuire. Nel solo periodo 1970 – 2017, come si legge sul sito francese futura planete, il valore è triplicato, delineando un trend che rende sempre più complesso raggiungere gli obiettivi di Parigi.

Va considerato che non tutti i Paesi contribuiscono in uguale misura all’innalzamento dei livelli di anidride carbonica su scala globale. Qui di seguito una classifica degli Stati più inquinanti secondo il Global Carbon Atlas.

Chi inquina di più

In base a questa classifica il paese che inquina di più in assoluto è la Cina che si attesta a 9,84 miliardi di tonnellate di CO2 nel 2017. In seconda posizione troviamo gli Stati Uniti con 5,3 miliardi di tonnellate di CO2, mentre al terzo posto c’è l’India (2,4 mld di ton). A seguire, in ordine, Russia (1,7mld ton), Giappone (1,2 mld ton), Germania (0,9 mld ton). A completare la classifica Iran, Arabia Saudita, Corea del Sud e Canada.

In Francia numeri virtuosi

Lo studio rivela come la Francia registri numeri virtuosi con le sue 0,3 miliardi di tonnellate di CO2 emesse nel 2017.

Emissioni pro-capite

Se si prendono in considerazione come parametro le emissioni di CO2 pro-capite al primo posto troviamo il Qatar con un valore di 49,2 tonnellate di C02 nel 2017. A seguire, ma molto più in basso, ci sono il Kuwait (25,2 Ton), gli Emirati Arabi Uniti (24,6 Ton), il Sultanato del Brunei (23,4 ton) e Bahrain (23,1 tonnellate). 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.