Nel corso di una cerimonia nella Sala Alessi di Palazzo d’Orleans a Palermo il Presidente della Sicilia, Nello Musumeci, ha illustrato alcuni decreti regionali che mettono a disposizione 120 milioni per l’efficientamento energetico di edifici provinciali e comunali, oltre che delle reti elettriche dell’Isola.

Presenti per l’occasione l’Assessore dall’Energia e ai Servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon, il Dirigente generale del Dipartimento Energia, Tuccio D’Urso, gli Amministratori delegati di E-Distribuzione, Vincenzo Ranieri, e di Terna, Luigi Ferraris.

I decreti di finanziamento fanno capo al PO-FESR 2014-2020. “La Sicilia ha bisogno di energia pulita, di più centrali e di più reti”, scrive Musumeci sul suo profilo Facebook. “Tutto questo senza mai dimenticare il rispetto del paesaggio. Coniugare le esigenze di ampliamento delle infrastrutture e la tutela del territorio è stato uno degli aspetti più difficili ma oggi coroniamo una prima fase del lavoro”.

IN TOSCANA

Un finanziamento di 8 milioni di euro a sostegno di 17 progetti di efficientamento energetico per immobili della pubblica amministrazione, a valore sul POR FESR 2014-2020. Questo l’esito di un bando promosso dalla Regione Toscana.

Efficientamento energetico – commenta il Governatore Enrico Rossisignifica non solo risparmio ma anche e soprattutto garantire condizioni di maggiore sicurezza ed efficienza alla pubblica amministrazione. È un percorso sul quale continueremo a intervenire“.

Dei quattro i milioni previsti per gli enti locali, 3,5 sono andati ai Comuni di Seravezza (Lucca), con due progetti finanziati, e a Livorno, Stazzema (Lucca), Barberino di Mugello (Firenze), Cerreto Guidi (Firenze), Montieri (Grosseto), Trequanda (Siena), Volterra (Pisa), Cavriglia (Arezzo), anche quest’ultimo Comune con due progetti finanziati.

Come previsto dal bando, gli altri 500.00 euro sono andati a Comuni interessati dal Parco agricolo della Piana: le risorse sono state assegnate a due progetti presentati dal Comune di Prato. I quattro milioni destinati alle ASL, infine, sono stati assegnati ad AOU Siena, ASL Toscana Nord-ovest e, parzialmente, ad AOU Pisa per 3,5 milioni. Anche in questo caso 500.000 euro erano destinati a interventi nell’area del Parco della piana: i contributi sono andati alla AOU Meyer.

Sono i numeri stessi del bando – affermano gli Assessori all’Ambiente, Federica Fratoni, e al Diritto alla salute, Stefania Saccardiche sottolineano il valore e il successo di questa misura. Con le risorse attualmente disponibili abbiamo potuto finanziare 17 interventi ma le domande pervenute sono state 295, 266 delle quali ammissibili. Sono dati che richiedono uno sforzo ulteriore, cui l’Amministrazione regionale non intende sottrarsi“.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.