PetrolioPartendo dalla conferma di petrolio e gas come principale risorsa per la produzione di energia, DNV GL annuncia una nuova nomina: è Ben Oudman il nuovo Direttore Responsabile Regionale per l’Europa continentale, Eurasia, Medio Oriente, India e Africa. Un segnale dell’azienda per superare le barriere nella crescita industriale.

Il mio ruolo sarà quello di soddisfare le richieste dei nostri clienti per il loro successo. La sfida sarà quella di conciliare le esigenze di mercati quasi saturi come quelli dell’Europa occidentale, con quelli in crescita dall’Europa orientale, Russia compresa, sino a quelli della costa meridionale del Mediterraneo, senza trascurare la crescita “irruenta” di India e Africa“, spiega in una nota il neo direttore. ” Consideriamo che la richiesta di petrolio e gas continuerà ad avere un ruolo sostanziale fino al 2050 – prosegue Oudman – Il nostro compito sarà anche quello di tutelare e affiancare i nostri clienti nella gestione dei rischi sociali, tecnici e professionali, oggi più che mai rilevanti”.

La certificazione nella Carbon Capture e Storage

Le parole di Oudman seguono il lancio, da parte di DNV GL, del quadro di certificazione per un comportamento finalizzato alla “Carbon Capture e Storage” (CCS).

Questo permetterà la verifica di conformità alle nuove norme ISO 27914:2017. La prassi prevista, la DNVGL-RP-F104 Design and operation of carbon dioxide pipelines, ha lo scopo di rendere ogni fase della progettazione, costruzione e gestione di condotte energetiche idonea al rispetto della normativa sopra indicata.

Uno strumento che rende più comprensibili gli obblighi per gli operatori, fornendo anche supporto alla progettazione di siti per lo stoccaggio geologico.

Gli interventi di Liv Hoven e Jorg Aarnes concordano nel rilevare come questa scelta conferma la capacità di DNV GL nell’uso del CCS per le fonti di emissione sia on shore che off shore. Questo è reso possibile dall’impianto della normativa europea sopra riportata, che permette alla tecnologia per il controllo delle emissioni di ridurre effettivamente l’impatto della CO2 da parte dei grossi impianti energivori.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.