Deposito oli combustibili: esplosione al porto di Livorno

Lo scoppio sarebbe avvenuto durante il rifornimento di un serbatoio di gas

791

Sono Lorenzo Mazzoni e Nunzio Viola i due operai della ditta Labromare vittime dell’esplosione che intorno alle 14.00 ha interessato il silo 62 nel porto di Livorno, dove è collocato il deposito degli oli combustibili Neri. Un altro operaio sarebbe in condizioni gravi. Il numero dei feriti non è stato accertato.

Non sono ancora note le dinamiche dell’incidente. Secondo le prime indiscrezioni gli operai si stavano occupando della manutenzione del serbatoio che era stato appena svuotato. Sul posto sono subito accorsi Vigili del Fuoco e ambulanze. Al momento la zona è stata evacuata.

Ultimo aggiornamento ore 16.39

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.