CIGRE una rete da efficientare

601

Cigre%20sessione%20di%20apertura

Il Cigre, Council on Large Electric Systems, la conferenza biennale delle Tso giunto alla 45esima edizione che si tiene a Parigi ogni due anni, è un’occasione rilevante per presentare anche soluzioni di componentistica di avanguardia.

Il trend di questa edizione è stato legato soprattutto alla necessità di gestire in modo efficiente l’integrazione della generazione distribuita nelle reti sia sotto il profilo di campi off -shore quindi di grande distanza che sotto l’aspetto di generazioni a terra sparse lungo tutto il camino della rete.

Il punto su cui le diverse Tso mondiali sembrano convergere è l’ineluttabilità di convertire le reti a corrente alternata in corrente continua (HVDC) e gestire l’ottimizzazione delle sottostazioni e l’integrazione di storage. Su tutta questa implementazione vige la più ferrea attenzione ad agire con piena attenzione alla dispersione energetica ed all’ impatto ambientale.  

La tecnologia HVDC è presa molto in considerazione dal settore, negli ultimi quattro anni, proprio per la sua capacità intrinseca di aumentare di 4-5 volte la potenza di trasporto di energia agendo sulle stesse reti con meno cavi utili. Le stesse sottostazioni diventano un ambito in cui l’efficienza di gestione può operare molto in merito all’ambiente.

Una tecnologia innovativa in tal senso è quella proposta in sede di evento da Alstom Grid che ha lanciato una nuova formula di gas isolante per le sottostazioni il “”.

Questo gas necessita di una capsula ad hoc, già progettata dall’azienda, potenzialmente anche in retrofit con un adeguamento delle capsule. Di seguito il video completo con le spiegazioni di Yves Doin, r&d director Alstom Grid.

 http://www.youtube.com/watch?v=NtD85Wv6-Js

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.