Certificazioni di biodegradabilità illecite: condanna a Paolo Broglio ed Ecologia Applicata Srl

915

TribunalemilanoSi è chiuso lo scorso 28 luglio il procedimento civile instaurato nel marzo 2012 circa settanta “certificazioni di biodegradabilità” illecite emesse da Paolo Broglio ed Ecologia Applicata Srl tra il 2009 e il 2013 riguardo prodotti in plastica con additivi.

La sentenza emessa dal Tribunale di Milano a favore di Assobioplastiche ha verificato il non rispetto della conformità alla Diretiva Europea 94/62 e ai tempi di biodegradazione previsti da UNI EN 13432 e UNI EN 14995.

La condanna prevede un risarcimento di 100.000 euro all’Associazione, il divieto di rilasciare certificazioni analoghe (è prevista una penale di 3.000 euro per ogni ulteriore violazione e per ogni giorno di slittamento nell’esecuzione della pena) e la pubblicazione per sessanta giorni dell’intestazione e delle disposizioni della sentenza sul Corriere della Sera e sulla rivista Polimerica.

Siamo molto soddisfatti perché con questa sentenza il Tribunale di Milano ha contribuito a fare ulteriore luce sugli standard di biodegradabilità e compostabilità di riferimento in un settore in cui purtroppo tuttora fioriscono contraffazioni e situazioni di irregolarità”, ha commentato Marco Versari, Presidente Assobioplastiche.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.