Razionalizzare l’intera rete distributiva attraverso l’individuazione dei punti vendita che presentano carenze e incompatibilità dal punto di vista della normativa del codice della strada. E’ questo l’obiettivo dell’Anagrafe statale degli impianti di distribuzione carburanti, stradali e autostradali, a cui è stata dedicata il 15 giugno a Milano un seminario tenutosi a Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia. 

Prevista la rilevazione di tutti gli impianti carburanti

Quest’iniziativa si inserisce nell’ambito di un processo di rilevazione che coinvolgerà tutta la rete distributiva nazionale. In particolare è prevista la rilevazione di tutti gli impianti carburanti che dovrà essere effettuata da parte dei titolari di autorizzazione e/o concessione.

Deadline per l’iscrizione

Come prevede l’’art. 1 comma 1132 della Legge 27 dicembre 2017 n. 205, il termine per l’iscrizione all’Anagrafe nazionale è il 24 agosto p.v. “Il Portale dell’Anagrafe statale – si legge sul sito di Regione Lombardia – sarà operativo appena il Ministero dello Sviluppo Economico emanerà una circolare esplicativa”.

Modalità di iscrizione

All’atto di iscrizione all’anagrafe i titolari dell’impianto devono presentare una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà da cui risulti il rispetto, in relazione ali aspetti di sicurezza della circolazione  stradale, delle norme in materia di in compatibilità previste dalla legge 124. La documentazione dovrà essere presentata al Ministero dello Sviluppo Economico esclusivamente tramite piattaforma informatica mediante un portale realizzato “in ambiente Infocamere” o tramite il sistema di invio massivo web service.

 

Clicca qui per visualizzare gli allegati presentati nel corso dell’incontro 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.